Gazzetta – Sorpasso Juve su Lukaku, l’Inter pensa a Dzeko e Cavani

Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina, Inter e Juventus starebbero sviluppando due strategie per arrivare a Lukaku. Sempre secondo la rosea, i bianconeri avrebbero sorpassato i nerazzurri inserendo nella trattativa Paulo Dybala, molto apprezzato dal Manchester United. Per tale ragione i Red Devils avrebbero dato la precedenza a Madama, mettendo in secondo piano i nerazzurri. Nel frattempo, il centravanti belga si è mostrato molto rilassato sui social, dove ha postato una foto con il suo agente, Federico Pastorello, accompagnata dalla didascalia “Soon to be continued”, come ad annunciare novità imminenti.

La strategia Juve

Molti, apprendendo la notizia di un interessamento della Juventus per Lukaku, si saranno chiesti che spazio troverebbe il belga con tutti questi attaccanti. La risposta è molto semplice: i bianconeri cederanno una sfilza dei loro giocatori nei reparti offensivi. Partendo dal presupposto che Dybala sarà usato come merce di scambio, verrà ceduto anche uno tra Mandzukic e Higuain. Inoltre, potrebbero abbandonare la Juventus anche Moise Kean, o in prestito o a titolo definitivo, e uno tra Pjaca e Cuadrado. Quindi, lo spazio in maglia bianconera per il bomber belga non mancherebbe. Lukaku valuterà, quindi, aiutato da Pastorello, l’offerta migliore e sceglierà a chi accasarsi.

La strategia Inter

A questo punto i nerazzurri si sono trovati spiazzati, ma ds Ausilio sta sviluppando un nuovo piano per convincere il Manchester. Innanzitutto, il giocatore stesso – secondo il Sun – avrebbe chiesto al proprio club di abbassare le pretese. Così, gli inglesi potrebbero calare da 83 milioni secchi a 75 più bonus e l’Inter potrebbe avvicinarsi sui 70/72. I meneghini, sebbene in svantaggio con il club, sarebbero più vicini all’accordo con il giocatori, dati i frequenti colloqui con l’entourage. Nel caso la trattativa non dovesse andare in porto, la società di Viale Liberazione avrebbe pensato ad altri due nomi. Uno è Dzeko, per il quale si tratta indipendentemente dal belga; l’altro è Edinson Cavani, il cui stipendio di 12 milioni annui risulta però uno scoglio.