Gattuso conferma il possibile addio di Higuain, direzione Chelsea

“In questi giorni se non lo avessi visto in condizione non lo avrei fatto giocare. Con lui ho questo rapporto, ci diciamo le cose in faccia. C’è grande onestà. Quando un giocatore fa delle scelte, poi è anche difficile poterlo convincere. Uno ci prova. In questo momento è un giocatore del Milan, ce lo teniamo ben stretto. Non so cosa succederà. Ci diremo le cose in faccia e da lui voglio lo stesso atteggiamento, per ora non è mancato”. Così, Gattuso, al margine della partita di Coppa Italia, ieri sera ha commentato le voci di mercato che riguardano Gonzalo Higuain e il suo possibile addio al Milan, per sposare la causa del Chelsea.

IL RICONGIUNGIMENTO CON SARRI

Questi sei mesi trascorsi con la maglia rossoneri non sono stati positivi per il Pipita, emblema di tutto è la partita nervoso contro l’ex Juventus, in cui ha rimediato due turni di squalifica.
Higuain, che avrebbe dovuto fare da spalla a Cutrone si è trovato nella  condizione opposta, con il mini bomber rossonero definitivamente esploso e l’argentino che ha ancora difficoltà a trovare la porta, o meglio si trova a sprecare troppe occasioni da gol.
E’ per questo che le sirene dall’Inghilterra stuzzicano, soprattutto Sarri è l’unico che potrebbe riaccendere la fiamma delle prestazioni di cui Higuain è capace e ha già dimostrato di saperlo fare, al Napoli come alla Juve.