Frosinone-Milan 0-0, analisi del match: i rossoneri sprecano e rischiano nel finale, buon pari per i ciociari!

Allo Stirpe il lunch match del boxing day è terminato a reti bianche. Per i rossoneri quarta gara senza timbrare il cartellino con un Higuain sempre più irriconoscibili.

PRIMO TEMPO

La gara inizia con un Frosinone intento più a contenere che ad attaccare e i rossoneri vanno vicino al gol con Castillejo, ma la sua conclusione colpisce il palo. Nella seconda parte di frazione la squadra di Baroni alza il baricentro e passa in vantaggio al 37º con Ciano. L’arbitro però dopo aver visto le immagini al var ravvisa un fallo su Calhanoglu che aveva dato avvio all’azione ciociara. Il primo tempo termina quindi sullo 0-0.

SECONDO TEMPO

Anche nella ripresa il Milan inizia bene ma la squadra di casa si difende bene ed è Ghiglione a mettere i brividi a Donnarumma. La squadra di Gattuso prova ad assaltare la porta difesa da Sportiello ma Higuain e gli altri attaccanti rossoneri sono troppi spreconi, ma ancora i ciociari nel finale vanno vicinissimi al gol vittoria con Ciano ma Donnarumma è bravissimo a salvare la sua porta. Punto importante per il Frosinone in vista della sfida salvezza col Chievo, ancora a secco il Milan con Gattuso sempre più in bilico.