Fiorentina, Commisso ha scelto Montella: riuscirà a riportare i viola in alto?

Vincenzo Montella, riconfermato allenatore della Fiorentina

Rocco Commisso ha preso la sua prima decisione ufficiale da presidente della Fiorentina. Il nuovo numero 1 viola ha infatti deciso di confermare Vincenzo Montella sulla panchina della sua nuova squadra. L’allenatore, che non ha certo brillato nel finale di stagione, potrebbe dunque avere la possibilità di riscattarsi e dimostrare le sue competenze già dall’inizio della prossima stagione.

Commisso ha deciso

La scelta degli uomini di cui fidarsi? Sì, prima devo parlare con Montella, lo vedrò negli Stati Uniti. Qualcuno ha scritto che l’ho riconfermato: fake news. Lo voglio vedere“. È stato questo il commento del patron viola, in occasione di un intervista a La Nazione. Poi, ieri, è avvenuto l’incontro a New York dove i due si sono potuti confrontare su progetto e mercato. Commisso si è convinto della bontà tecnico – tattica dell’allenatore che quindi continuerà a guidare i viola anche nella prossima stagione. Certo, i risultati non hanno dato particolarmente ragione al suo gioco. Tuttavia la conoscenza dell’ambiente ed il legame con la piazza lo rendono la figura adatta a guidare l’inizio del nuovo progetto. Ora il prossimo obbiettivo è quello di riconfermare Chiesa, almeno per un altra stagione, senza perderlo in direzione Juventus.

Montella, i numeri

Come detto sopra, i numeri non sono dalla parte di Montella. Arrivato sulla panchina viola alla 32esima giornata ha collezionato 2 pareggi e ben 6 sconfitte, contando anche l’eliminazione dalla Coppa Italia in semifinale contro l’Atalanta. Nessuna vittoria con lui in panchina, e anche poco gioco espresso. Ben 5 partite con il modulo 3-5-2 che hanno portato due pareggi, alla prima e all’ultima partita, e 3 partite con il 4-3-3, perse tutte per 1-0. La sua ultima vittoria risale al 13 marzo 2018, quando con il suo Siviglia si impose per 2-1 sul Manchester United ad Old Trafford, passando il turno. Da quel momento, ad un anno di distanza, Siviglia e Fiorentina, con lui in panchina, non hanno mai vinto.