Fernando Torres: Raggiunte le 500 presenze!

Non ha bisogno di presentazioni. Fernando Torres nella giornata di oggi ha collezionato 500 presenze da calciatore, un traguardo incredibile come la sua carriera. In tutte queste partite, ha collezionato più di 184 reti.

Ecco la sua storica carriera:

Tutto ebbe inizio nel 1999, quando all’età di 15 anni Torres firma per l’Atletico Madrid. Un grave infortunio lo costringe a star fermo più di un anno. Esordisce nel 2001 a 17 anni al Calderon, diventando il ragazzo più giovane a esordire con la maglia dell’Atletico. Vince poco, ma convince parecchio. A soli 19 anni riesce a realizzare 21 gol in 40 partite nella stagione 2003/2004, anno dove dove prende il premio di miglior marcatore del club.

Nell’anno 2007 passa al Liverpool per 26 milioni di sterline (21 milioni di euro) e si affaccia ufficialmente sul palcoscenico europeo. Torres, in 142 partite migliora parecchio e dimostra tutto il suo talento realizzando 81 gol. In Inghilterra viene nominato più volte migliore giocatore dell’anno secondo ESM e la UEFA.

Il passaggio al Chelsea segna la sua carriera. Viene acquistato per 50 milioni di sterline dai blues. Secondo i media attuali, l’arrivo al Chelsea di Torres ha migliorato il suo Palmares (1 Coppa d’Inghilterra, 1 Champions League, 1 Europa League), ma ha peggiorato la sua carriera. Solo 20 gol in 110 presenze.

Nel 2015 sbarca in Italia, precisamente al Milan. Considerato un grandissimo colpo, viene usato raramente e contestato dai tifosi. Colleziona solamente 10 presenze con i rossoneri e una sola rete. Le parecchie contestazioni ricevute dai tifosi e dalla società, lo costringono a partire dopo soli 6 mesi.

Torna a finalmente Madrid. Viene riaccolto molto calorosamente dai fans dei biancorossi. Mette il cuore in tutte le partite, ma un certo Antoine Griezmann lo sovrasta e lo fa giocare molto di meno rispetto a quanto si aspettasse prima. Simeone lo prova a fianco del francese e vede che l’attacco girava molto bene. ha giocato 64 partite e fatto 16 gol.