Europa League, sorteggi programmati a lunedì: quali sono i pericoli per le italiane?

Analizziamo insieme i possibili pericoli per le italiane nelle urne dei sorteggi dei sedicesimi di Europa League.

Napoli e Inter, pericoli turchi

Ancora fresche di rimpianti per la retrocessione dalla Champions, Napoli e Inter sono collocate in prima fascia. Di seguito le avversarie che potrebbero incrociare ai sedicesimi:                      -BATE Borisov
-Celtic Glasgow
-Club Brugge
-Fenerbahce
-Galatasaray
-Krasnodar
-Malmö
-Olympiacos
-Rapid Vienna
-Rennes                                                                                                                        -Slavia Praga
-Sporting Lisbona
-Shakhtar Donetsk
-Viktoria Plzen
-Zurigo

Avversari certamente alla portata, ma qualcuno è meglio evitarlo. Come ad esempio lo Sporting Lisbona e lo Shakhtar, le due squadre forse più dodate a livello tattico. A livello di atmosfera possono rivelarsi complicate le trasferte con Olympiacos, Galatasaray e Fenerbache mentre per un fattore logistico meglio evitare lunghi viaggi come quelli di Borisov, Malmo e Krasnodar. Per il resto, sono avversari di gran lunga alla portata per Ancelotti e Spalletti, anche se ovviamente nessuno è da sottovalutare, specie in campo europeo.

Lazio, spauracchi Arsenal e Chelsea

In posizione più complicata c’è la Lazio. La squadra di Inzaghi ha concluso il girone al secondo posto ed è dunque piazzata in seconda fascia, con tante possibili mine vaganti da evitare nel sorteggio. Ecco tutte le possibili avversarie:

-Arsenal
-Benfica
-Betis Siviglia
-Chelsea
-Dinamo Zagabria
-Dynamo Kiev
-Genk
-Bayer Leverkusen
-Salisburgo
-Siviglia
-Valencia
-Villarreal
-Zenit San Pietroburgo

A balzare subito all’occhio sono le due inglesi. Arsenal e Chelsea sono tra le favorite principali alla vittoria finale e dunque assolutamente da evitare, così come il Siviglia, squadre esperta della competizione. Il Betis ha dimostrato contro il Milan di essere un’ottima squadra, vincendo il proprio girone, mentre Valencia e Benfica, per blasone e per aver fatto la Champions, sono anch’esse due avversarie pericolose. Più abbordabili le altre, con la Dinamo Zagabria che rappresenta, con tutto il rispetto, la più desiderata dai biancocelesti. Da menzionare inoltre il Salisburgo, giustiziere dei laziali nella scorsa edizione, che potrebbe far scattare la voglia di rivincita della Lazio.