Europa League: pokerissimo Chelsea a Kiev, Guedes manda il Valencia ai quarti

Europa League / Erano solo tre le partite in programma per gli ottavi di finale alle 18.55. Il Napoli, dopo il 3-0 dell’andata, volava nell’inferno della Red Bull Arena ad affrontare il temibilissimo RB Salisburgo. Il Valencia, dopo il 2-1 del Mestalla, era ospite del Krasnodar ed il Chelsea volava nella fredda Kiev per affrontare la Dinamo. Scopriamo come sono andate le gare.

I risultati

Partiamo dall’Olimpiyskiy di Kiev, dove il Chelsea è riuscito a demolire la malcapitata Dinamo a domicilio. Dopo il 3-0 dell’andata, i Blues hanno vinto anche il ritorno per 5-0. Vero mattatore della serata è Olivier Giroud, autore di una tripletta (gol al minuto 5′, 33′ e 59′). In mezzo tra il secondo ed il terzo gol dell’ex Arsenal e Montpellier, a segno l’ex Viola Marcos Alonso. Nel finale, il quinto sigillo è del giovane Hudson-Odoi, sempre più protagonista sulla sponda Blue di Londra.

Partita dal finale davvero incredibile, invece, a Krasnodar, con il Valencia che trova la qualificazione nei minuti di recupero. Dopo il 2-1 del Mestalla, infatti, il Krasnodar aveva trovato il gol dell’1-0 a cinque minuti dalla fine con Suleymanov. Il club spagnolo, però, si qualifica grazie al gol all’ultimo minuto di recupero di Gonçalo Guedes, entrato a venti dalla fine e decisivo ai fini del passaggio del turno.

Infine, chiudiamo con la vittoria inutile del RB Salisburgo, che vince 3-1 contro il Napoli dopo il 3-0 per i partenopei all’andata. Azzurri avanti nel primo tempo con Milik, ma rimontati dai gol di Dabbur, Guldbransen e Leitgeb.

Chelsea, Valencia e Napoli sono, quindi, le prime tre squadre qualificate ai quarti di finale di Europa League.