Europa League, Napoli-Arsenal 0-1: analisi del match. Partenopei fuori dall’Europa!

Esce dalle competizioni europee anche l’ultima italiana in corsa dopo 180 minuti deludenti contro l’Arsenal. I Gunners tornano vittoriosi dal San Paolo grazie ad un gol di Lacazette nella prima frazione.

PRIMO TEMPO

L’avvio di partita è piuttosto equilibrato con il Napoli che sembra credere nella qualificazione. Su un’improvvisa ripartenza Koulibaly serve un gran pallone a Callejon ma lo spagnolo spara addosso a Cech da ottima posizione. Una decina di minuti dopo Zielinski pesca in area Milik con una palla morbida, il colpo di testa del polacco è fuori misura. L’Arsenal si fa vedere per la prima volta alla mezz’ora con una gran girata di Aubameyang. Al 36′ i Gunners però passano addirittura in vantaggio: calcio di punizione di Lacazette da molto lontano che sorprende un colpevole Meret sul suo palo. Nel finale di tempo il Napoli va vicino al pareggio con un tiro al volo di Callejon su assist di Insigne.

SECONDO TEMPO

Ad inizio ripresa entra Mertens ma è l’Arsenal ad essere pericoloso con una conclusione a distanza ravvicinata di Aubameyang su cui è miracoloso Meret. La partita a poco a poco si spegne e le occasioni calano. Chiriches si rende pericoloso con un buon colpo di testa sugli sviluppi di un corner, Milik ci prova con una girata di mancino che viene deviata fuori di un soffio. Sempre il polacco qualche minuto dopo è ancora impreciso sotto porta. Nel finale Cech salva anche un possibile autogol di Monreal mettendo il suo timbro sulla vittoria al San Paolo.