Europa League: la sorpresa Krasnodar agli ottavi

Il Krasnodar di Murad Musaev è una delle più grandi sorprese dell’edizione 2018/2019 dell’Europa League.

La situazione in campionato

Il krasnodar ha concluso la Premier Liga russa 2017/2018 al quarto posto, nella stagione in corso si trova invece al secondo posto ad un solo punto di distanza dal favoritissimo Zenit San Pietroburgo ed a +3 sul Cska Mosca. Il Krasnodar vanta anche la miglior differenza reti del campionato, ha il miglior attacco della competizione con 31 gol segnati ed è la terza miglior difesa con 13 subiti.

Il percorso in Europa League

Grazie al quarto posto in campionato nella scorsa stagione, il Krasnodar si è qualificato per l’Europa League, trovandosi nel girone J con Siviglia, Standard Liegi e Akhisarspor. Per la squadra di Musaev è arrivato un inaspettato passaggio del turno con un ottimo percorso fatto di 4 vittorie e 2 sconfitte, entrambe in trasferta con Standard Liegi e Siviglia e chiudendo così al secondo posto dietro agli spagnoli solo per gli scontri diretti.

Ai sedicesimi di finale i russi si sono ritrovati ad affrontare i tedeschi del Bayer Leverkusen partendo da sfavoriti. Dopo aver concluso sullo 0-0 la partita di andata, i russi hanno strappato alla Bayarena un pareggio per 1-1 che gli ha permesso di qualificarsi inaspettatamente agli ottavi di finale grazie al gol segnato in trasferta.

Agli ottavi di finale il Krasnodar affronterà il Valencia di Marcelino in una partita ad altissima difficoltà ed in cui i russi saranno chiamati ad una piccola impresa se vorranno provare a passare il turno.