Europa League: conosciamo il Siviglia, la futura avversaria della Lazio

Siviglia
Siviglia

L’avversaria della Lazio come già detto ieri pomeriggio sarà il Siviglia nei sedicesimi di finale di Europa League. Sei gli ex “italiani” di scena in Spagna. Ricordiamo Immobile, il Tucu Correa e Caceres tra gli ex spagnoli invece. L’abbinamento dei biancocelesti dall’urna di Nyon è stato il peggiore fra le tre squadre italiane in corsa. La squadra di Inzaghi era d’altronde l’unica non testa di serie. Non di certo però risulta il peggiore di tutto. Sono state comunque evitate squadre come Arsenal e Chelsea. Conosciamo ora gli avversari dei biancocelesti:

La classifica nella lega nazionale

Il Siviglia dell’allenatore Pablo Machin, subentrato lo scorso anno a Vincenzo Montella, è incredibilmente secondo in classifica nella Liga Santander ad appena tre lunghezze di ritardo dalla capolista Barcellona. Gli andalusi sono inoltre imbattuti da circa sette giornate. Può far paura ma attenzione. La squadra spagnola ha conquistato la qualificazione ai sedicesimi di Europa League solo l’ultima giornata.

La squadra: difesa a tre e tante soluzioni offensive

Machin, ex allenatore del Girona, predilige la difesa a tre. Soluzione che in Italia siamo abituati spesso ad osservare.  Il Siviglia risulta essere una squadra sia solida che tecnica, con parecchie soluzioni offensive. Basti pensare che abbia il miglior attacco in Europa League (18 reti segnate) e il secondo miglior attacco nella Liga (29 reti, secondo solo al Barcellona).

La stella: Pablo Sarabia, ex vivaio del Real

Attenzione chiaramente alle punte Andre Silva e Ben Yedder. Però qui c’è un trequartista che sta letteralmente facendo impazzire le difese. Stiamo parlando di Pablo Sarabia, trequartista classe 92 cresciuto nel vivaio del Real Madrid e consacrato nel Getafe qualche anno fa. Su 27 gare ha realizzato ben 15 goal e 8 assist. Numeri non da poco, che però non sono ancora valsi la chiamata nella Roja di Luis Enrique, la nazionale spagnola.