Euro U21, Italia-Spagna 3-1: analisi del match. Chiesa trascina gli azzurri!

Buona la prima per l’Italia negli Europei Under 21 di casa. Gli azzurri reagiscono al vantaggio iniziale di Ceballos e trascinati da uno straordinario Chiesa la ribaltano vincendo 3-1.

PRIMO TEMPO

Parte meglio la Spagna che con un possesso palla continuo mette in difficoltà l’Italia. Al 9′ le Furie Rosse passano anche in vantaggio con una gran conclusione da fuori di Ceballos che finisce sotto l’incrocio. Gli iberici continuano a spingere: ancora Ceballos salta mezza difesa, entra in area e mette un cross basso solo da spingere in rete ma nessuno arriva sul pallone. Poi ci prova Soler con un tiro a giro su cui è decisiva la deviazione di Mancini. Nella seconda metà di frazione l’Italia cresce a poco a poco e al 36′ trova anche il pareggio con una conclusione di Chiesa sul primo palo su cui il portiere Simon è ingenuo. Nel finale è pericoloso anche Dimarco sempre con un tiro sul primo palo bloccato in due tempi.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa la partita cambia totalmente registro con l’Italia che sembra messa meglio in campo. Chiesa ci prova con un destro a giro che termina fuori di poco. Dall’altra parte la Spagna si fa vedere con il tentativo di Soler su cui è ben piazzato Meret. Al 64′ gli azzurri passano in vantaggio: pallone scodellato da Orsolini in area per Cutrone, nel rimpallo la palla capita a Chiesa che con un tap-in scarica in rete. La Spagna prova a reagire con Ceballos ma il suo tiro è leggermente alto. L’Italia prova a chiuderla e le viene fischiato un calcio di rigore per spinta di Soler su Pellegrini: dal dischetto si presenta proprio il centrocampista della Roma che spiazza Simon e fa 3-1.