Editoriale: Buffon e il ritorno alla Juventus: la seconda vita del portiere bianconero

Buffon Juventus
Foto: Twitter Mundo do Bola

Il ritorno alla Juventus a distanza di un anno

Il portiere e bandiera italiana Gianlugi Buffon è tornato clamorosamente alla Juventus, club nel quale ha militato 17 anni, dal 2001 al 2018. Il portiere classe 1978, a scadenza di contratto si è svincolato dal club torinese e ha raggiunto Parigi, dove è stato ingaggiato a parametro zero dal Paris Saint-Germain. Con il club francese ha firmato un contratto di un anno con opzione per un secondo anno. Però dopo aver trascorso una stagione in Francia, dove ha collezionato 17 presenze, subendo 18 gol, non ha rinnovato il contratto. Incredibilmente, a distanza di un anno, ha fatto ritorno a Torino, dove è stato riabbracciato dalla Juventus.

Tanti record da battere tra Serie A e Champions

Un’ipotesi del suo ritorno alla Juventus è stata quella del fatto che Buffon probabilmente voglia battere i tanti record in palio sia nel campionato italiano che nella Champions League. Ecco la lista dei primati:

  • Record di presenze con la Juventus: il portiere italiano nelle 17 stagioni ha totalizzato 656 presenze. Il primato, però, lo detiene Alessandro Del Piero con 705;
  • Record di presenze in Serie A: il primo in classifica è Paolo Maldini con 647 presenze, mentre Buffon ne ha 640;
  • Record di presenze in Serie A con la Juventus: Buffon (472) ha bisogno anche qui di solo di 7 presenze per superare il primo classificato: Alessandro del Piero (479);
  • Unico giocatore a vincere 10 scudetti di Serie A: Buffon in bacheca in questo momento possiede 9 campionati di Serie A. Conquistando il decimo diventerebbe il primo ed unico giocatore ad arrivare a quota dieci;
  • Record di presenze con la Juventus nelle competizioni UEFA per club: Buffon ha disputato 124 incontri mentre Del Piero cinque in più (129);
  • Secondo giocatore più vecchio nella storia della Champions League: il record lo detiene Marco Ballotta che ha giocato a 43 anni e 253 giorni nella Coppa dei Campioni. Buffon, tuttavia, potrebbe superare Mark Scwarzer e diventare così il secondo calciatore più anziano nella Champions;
  • Giocatore più anziano a raggiungere una finale europea: Dino Zoff ha disputato la finale della Chamoions a 41 anni e 86 giorni. Perciò Gigi Buffon in caso di raggiungimento della finale con la Juve, basterebbe il guinness di Zoff;
  • Calciatore più vecchio a vincere la Champions League: un record che possiede Paolo Maldini con il trionfo del 2007. Se la Juventus con Buffon vincesse la Champions, il portiere otterrebbe il primato.

La scelta del numero 77

Gianluigi Buffin ha declinato l’offerta di diventare capitano della Juventus e di vestire la maglia numero 1, che perciò rimarrà a Szczesny. Il portiere italiano ha preso la sua decisione: indosserà la casacca numero 77. Ha giustificato questa scelta sottolineando il fatto che si tratta di un numero fortunato per lui perché in passato lo vestì a Parma nella stagione 2000/2001.