Dybala, stagione da incubo. A fine anno sarà addio?

L’argentino mai protagonista. Ieri sera fuori per infortunio muscolare, salta la Fiorentina.

Annata maledetta per Paulo Dybala, il 10 bianconero è stato una delle delusioni di questa stagione sotto molti punti di vista.

Prestazioni sottotono

Dybala quest’anno ha collezionato 39 presenze finora, considerando tutte le competizioni, ma molte di queste subentrando dalla panchina. Con l’arrivo di Ronaldo e l’esplosione di Kean, la Joya ha trovato sempre meno spazio in un quadro tattico a lui non congeniale. I risultati di questa incompatibilità si sono visti anche nei numeri: solo 10 i gol messi a segno dall’argentino, perfettamente suddivisi tra campionato e Champions (5 e 5). Sicuramente un magro bottino da parte di chi, l’anno scorso, aveva collezionato ben 46 presenze e 26 gol, risultando un tassello fondamentale per la Juventus.

Futuro incerto

Per tutta la stagione si è parlato di Dybala come possibile sacrificio nel prossimo mercato estivo, per fare cassa e reinvestire in nuovi calciatori. La Juventus sembra aver smarrito un po’ di fiducia nei confronti del fantasista argentino, e potrebbe seriamente valutare le proposte che arriveranno per lui. Brevilineo e dalla classe cristallina, Dybala ha attirato su di se gli occhi di molte big d’Europa. Le voci più insistenti parlano di un interesse concreto da parte del Bayern Monaco, ma anche il PSG è sul giocatore. In secondo piano c’è la possibilità di un arrivo all’Inter, da sempre grande estimatrice del 10 juventino. Il prezzo parte da una base di almeno 100 milioni, cifra che solo pochi club possono permettersi, per questo ci sono comunque chance che Dybala rimanga a Torino. Tutto potrebbe ruotare intorno alla permanenza di Max Allegri, la sua conferma spingerebbe Dybala lontano dalla juve, ma in caso di cambio in panchina, il 25enne argentino si giocherebbe il futuro con il nuovo tecnico.

Ieri, nella serata sfortunata per la Juventus, Dybala è stato costretto a lasciare il campo alla fine del primo tempo dopo una prestazione mediocre. Si dovrebbe trattare di un affaticamento muscolare alla coscia, nulla di particolarmente grave , ma si riducono all’osso le possibilità di vederlo in campo allo Stadium contro la Fiorentina.