Doppio pareggio tra Inter – Atalanta e Lazio – Sassuolo: analisi dei match di Serie A delle 18

Due partite in programma alle 18 nel pomeriggio di Serie A della 31a giornata: Inter-Atalanta e Lazio-Sassuolo. Nello scontro diretto di San Siro regna l’equilibrio, all’Olimpico la Lazio non va oltre il 2-2 contro il Sassuolo. Decisiva la rete di Lulic a tempo scaduto.

Inter – Atalanta 0-0

Meglio l’Inter in avvio, che guadagna qualche calcio d’angolo e tiene in apprensione l’Atalanta. Vecino prova a sorprendere Gollini dalla distanza, ben imbeccato dalla sponda aerea di Icardi. L’Atalanta, con il passare dei minuti, prende le misure all’Inter e si rende pericolosa con Ilicic, una spina nel fianco per la difesa interista. Al 20’, la sfida perde un suo protagonista. Brozovic è costretto a lasciare il campo per un problema muscolare, al suo posto Nainggolan. Mentre l’Atalanta sembra prendere il sopravvento, l’Inter ha la miglior occasione da gol del primo tempo, con Icardi che si lascia ipnotizzare da Gollini. Si chiude sullo 0-0 un primo tempo intenso ed equilibrato. Il secondo tempo inizia con una grande occasione per l’Atalanta, Gomez per un soffio non devia in rete. L’Inter fatica a fare gioco, allora Spalletti inserisce Borja Valero al posto di Gagliardini. La mossa si rivela vincente e Nainggolan ha la palla dell’1-0 sull’assist d’esterno di Vecino. Gli ultimi 15 minuti sono di marca interista ma la squadra di Gasperini è attenta sulle palle alte e il risultato non si sblocca.

Lazio – Sassuolo 2-2

Come da copione, è la Lazio a fare la partita. I biancocelesti sono subito pericolosi con Acerbi, risponde prontamente Consigli. Si arriva fino al 35’ con i padroni di casa che continuano a collezionare calci d’angolo, fino a che Immobile va vicino al gol con uno strano rimpallo che per poco non trova la rete. Prima del riposo, ancora la Lazio si fa vedere dalle parti di Consigli con Luis Alberto. Il piazzato dello spagnolo si spegne sul fondo, a pochi centimetri dal palo. Dominio biancoceleste nei primi 45 minuti. La ripresa parte con un calcio di rigore a favore della Lazio, troppo largo il braccio di Locatelli. Immobile dal dischetto fa 1-0. Il Sassuolo non demorde e trova immediatamente il pareggio su una distrazione della retroguardia biancoceleste. È Rogerio a trovare la rete, con un tiro potente ma deviato. La Lazio ha tre occasioni per ritrovare il vantaggio, due con Immobile e una con Milinkovic, subentrato al posto di Parolo. Consigli si supera sul serbo e quando il forcing degli uomini di Inzaghi sembra irreversibile arriva la rete ospite con Berardi, in contropiede. Il recupero è un assalto biancoceleste che trova il lieto fine nella rocambolesca rete di Lulic al 96’. La Lazio evita l’onta della sconfitta ma il punto non può soddisfare Inzaghi.