Disastro Milan, ecco cosa ha portato alla fragorosa eliminazione

Disastro Milan

Il Milan ieri sera ha dato addio all’Europa nel peggiore dei modi, un vero e proprio disastro, una squadra priva di coraggio e di determinazione, completando un ultimo turno amaro per le italiane, visto le numerose eliminazioni. Al Karaiskakis Stadium il verdetto rossonero è pesante In termini di risultato, che costa alla squadra rossonera il passaggio ai sedicesimi di finale. in termini di gioco, che di risultato. Il 3-1 finale è stato l’esito di una squadra che non è stata in grado di gestire la partita e comandare i ritmi di questa. Gattuso non è riuscito a trasmettere al gruppo la serenità e la consapevolezza adatta al contesto europeo che avrebbe determinato il superamento del turno. L’avvio del match dei giocatori dell’Olympiacos ha subito lanciato un segnale di allarme forte e chiaro in casa Milan, a cui Reina ha provveduto egregiamente.

Sicuramente ha inciso sulla prestazione l’arbitraggio. Il rigore concesso è molto generoso all’Olympiacos, ma questo certamente non giustifica la pessima prestazione dei rossoneri, unica vera causa di questo disastro inaspettato di casa Milan.

Le dichiarazioni di Leonardo

Al termine del match, il dirigente rossonero si è espresso così ai microfoni dei giornalisti in relazione alla sconfitta appena rimediata. Ecco le sue parole: “Siamo fuori dall’Europa League, dobbiamo valutare tutto. Il rigore mi sembrava inesistente, irregolare anche la loro azione su calcio d’angolo per il vantaggio. Il rigore non c’è, c’era anche un rumore incredibile ogni volta che attaccavamo e non è permesso dal regolamento usare qualche strumento per disturbare gli avversari. Il rumore dava molto fastidio a tutti.  Sono errori determinanti, diventa difficile essere felici. La UEFA deve essere il modello anche per usare uno strumento che usano tutti. Io sono sceso in campo perché il rumore dava fastidio a tutti, l’arbitro avrebbe dovuto fermare il gioco. Hanno permesso una situazione che ci ha messo in difficoltà. Oggi eravamo a tre punti davanti all’Olympiacos, era difficile per loro ed è stato tutto influenzato da questi episodi. Abbiamo tanto da migliorare, diversi giocatori da migliorare ma non vorrei trovare alibi ma questa eliminazione è ingiusta”.