Dichiarazioni e pagelle post Juventus-Atalanta 2-0!

INTERVISTE JUVENTUS!

Massimiliano Allegri (allenatore Juventus): Vittoria importante contro l’Atalanta. In genere noi qualche gol lo facciamo sempre, ecco perché è importante non subire gol. Il campionato è lungo, c’è lo scontro diretto, ci saranno tante gare difficili, il Napoli è ancora lì: ci sarà da lottare”.
Si può già parlare di allungo? “No, dobbiamo continuare a vincere, non possiamo permetterci passi falsi. Fortunatamente ho una grande rosa a disposizione che ha voglia di arrivare fino in fondo in tutte le competizioni. Bisogna alzare l’attenzione e l’asticella, andando a risparmio energetico in allenamento per poi essere pronti durante le partite”.

Come giudica la prestazione di Dybala? “Ha fatto una buona partita, è il giocatore che cuce gioco e sta crescendo anche fisicamente”.
Venerdì il sorteggio Champions, c’è una squadra che non vorrebbe incontrare? “Il Barcellona l’abbiamo sempre incontrato, ma secondo me la squadra favorita è il Real Madrid. Per loro sarà decisiva la Champions”.
Se fosse derby con la Roma? “Complimenti a loro, risultato importante. Il calcio italiano torna a ottenere risultati dopo aver avuto per due volte in tre anni una finalista. Sento molto denigrare i giocatori italiani, ma il nostro calcio ha la sua cultura e bisogna andare avanti, pur sapendo che bisogna migliorare tante cose”.

Miralem Pjanic (centrocampista Juventus): Benatia si è trattenuto un po’ la maglia con un avversario, era un po’ arrabbiato ma alla fine si è calmato. Peccato per il giallo, ma l’arbitro ha diretto bene. Siamo contenti della prova, abbiamo quattro punti sul Napoli. Per ora ci godiamo questo successo, ma poi penseremo subito alla prossima, consapevoli di dover vincere”.
Preferisci giocare a due o a tre in mediana? “Non ci sono problemi. Il lavoro di tutti è molto importante, sia se si gioca con due mezzali che no. Con pochi passaggi sappiamo arrivare in porta. Giocare a due o a tre non cambia, la squadra ottiene risultati importanti. Dovremo essere mentalmente freschi, possiamo fare qualcosa in più ma stiamo bene”.

Ti piacerebbe Juventus-Roma ai quarti di Champions? “Spero che entrambe le squadre vadano in semifinale. Complimenti alla Roma per quanto fatto ieri. E’ un’ottima squadra, ha sicuramente meritato di superare il turno. Sta facendo bene, si è visto col Napoli o con lo Shakhtar. Venerdì vedremo il nostro avversario. Qualsiasi sarà, vorrà andare in fondo, quindi non cambierà tanto”.

INTERVISTE ATALANTA!

Giampiero Gasperini (allenatore Atalanta): Sono soddisfatto di come abbiamo giocato, l’abbiamo tenuta aperta a lungo. Poi far gol alla Juve è durissima, ma ci sono stati buoni presupposti. Europa League? Siamo un po’ attardati, servono dei colpi importanti per recuperare e sovvertire qualche pronostico. Abbiamo fiducia, le prestazioni sono importanti e anche quella di oggi ci da fiducia per il campionato. Dipende quando trovi le avversarie, la Juve con noi è sempre attenta, ha messo la miglior formazione. Noi abbiamo fatto bene, con il Napoli abbiamo raccolto più risultati. La Juventus è più difficile da superare e ha Dybala che spariglia le carte, il Napoli è più imprevedibile. Sono due grandi squadre, con le quali noi abbiamo fatto buone partite. E questo ci da slancio.

L’idea di tanti è quella di venire a Torino ad attendere, ma poi perdi perchè sfruttano gli episodi e finisce li. Se fai attaccare la Juve segna, i numeri parlano chiaro. Ho fatto 2-2 con la Juve e fatto risultato con il Napoli solo segnando, se aspetti non segni e perdi. Quando vieni a Torino sai che un gol lo prendi, devi giocartela. Qualche occasione con Mancini e Ilicic l’abbiamo avuta, non abbiamo concesso tantissimo. Sul primo gol è vero siamo andati molto scoperti, ma quando scegli un atteggiamento qualche errore ci scappa.

Abbiamo esagerato nell’anticipo, ma è un atteggiamento e qualche errore loro c’è stato ma non sfruttato. Globalmente abbiamo limitato i loro attaccanti e questo mi rende soddisfatto. Mercato? Non so se ci avrebbe aiutato nelle coppe, era difficile fare meglio siamo andati vicino con episodi sfortunati con Gomez. In campionato sicuramente qualche punto in più sarebbe arrivato, ma la squadra da tutto e vedo tutti i ragazzi coinvolti. Questo ambiente è entusiasta, e tornare in Europa sarebbe fantastico”.

Robin Gosens (difensore Atalanta): Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene, ma non abbiamo creato tante occasioni. Il gol di Higuain è arrivato nel nostro miglior momento. Non era facile a Torino contro la Juve, con loro è sempre un jolly. Ora ripartiamo, vogliamo vincere le prossime partite per qualificarsi in Europa”.
Che idea ti sei fatto del campionato italiano? “I primi mesi sono stati difficili, ma ho imparato tanto e mi sento bene qui”.
Juventus e Napoli: chi ti ha impressionato di più? “La Juve è più forte di tutte le squadre, anche del Napoli”.

PAGELLE JUVENTUS-ATALANTA!

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon 6; Lichtsteiner 6 (4′ st De Sciglio 6), Benatia 6, Chiellini 6.5, Asamoah 6.5, Pjanic 6, Matuidi 7; Douglas Costa 7 (32′ st Barzagli sv), Dybala 6.5, Mandzukic 6 (15′ Alex Sandro 5.5); Higuain 7,5.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha 5.5; Mancini 5.5, Palomino 5.5, Toloi 5, Hateboer 6(24′ Cornelius 5.5), De Roon 5.5, Haas 5 (11′ st Spinazzola 6), Gosens 5.5 (19′ Petagna 5.5); Cristante 6; Ilicic 5, Gomez 5.