De Rossi verso l’Argentina, vicino l’ok al Boca Juniors

Daniele De Rossi, ex capitano della Roma. Foto:"Il Messaggero".

L’ ormai ex centrocampista della Roma, Daniele De Rossi, sembra intenzionato a vivere una nuova esperienza calcistica lontano dall’Italia. DDR pare infatti essere stato convinto dalla proposta di Burdisso e, sarebbe pronto a sbarcare in Argentina, per andare a giocare tra le fila del Boca Juniors. Lo stesso club argentino lo metterebbe sotto contratto per la prossima stagione, che in Sud America inizierà tra 10 giorni e terminerà a Marzo, con una cifra che probabilmente ammonterà sui 500 mila euro.

Probabile contratto 8 mesi

Una nuova avventura, dopo gli indimenticabili anni con la maglia giallorossa. Daniele De Rossi aveva preannunciato, nella conferenza di addio alla Roma, che avrebbe ancora avuto voglia di giocare, e dunque, che la sua carriera da calciatore sarebbe proseguita. Continuerà con ogni probabilità al Boca Juniors, che ha come ds Nicolas Burdisso: i due sono stati compagni di squadra dal 2009 al 2014. Frequenti i contatti tra l’ex difensore dell’Inter ed il mediano romano e se tutto fosse confermato il centrocampista nel prossimo week end raggiungerà la capitale argentina. Il suo contratto sarà con ogni probabilità di 8 mesi, dal momento che la stagione partirà tra 10 giorni per poi concludersi il 1°di Marzo. Percepirà all’incirca 500 mila euro.

De Rossi e il no alle offerte italiane

L’Idea inizialmente era quella di continuare la sua avventura in Italia, senza essere attaccato più di tanto all’aspetto economico quanto di sposare un nuovo progetto di livello tecnico elevato e quindi calarsi in un ambiente che avesse potuto soddisfare le sue ambizioni. Tra le offerte ricevute c’era quella del Milan ma soprattutto quella della nuova Fiorentina di Commisso con un contatto che era già stato avviato con gli agenti del calciatore, anche per via degli ottimi rapporti con il tecnico Montella ed il Direttore Sportivo Daniele Pradè. Forse però, alla fine, la scelta sarà quella giusta: allontanarsi dal campionato italiano ed evitare di andare in un club acerrimo rivale della “sua Roma.”