De Rossi, Roma saluta l’ultima bandiera

Il capitano della Roma lascia i giallorossi dopo 18 anni.

Daniele De Rossi è più che un semplice giocatore, è un simbolo. Per molte sempre pronto a combattere per quella maglia che adesso saluta tra gli la commozione dei propri tifosi. L’epoca del calcio romantico sta per giungere al termine e, pian piano, cadono gli ultimi stendardi.

Capitan passato, presente e futuro

“Ho un solo rimpianto, quello di poter donare alla Roma una sola carriera”

Daniele De Rossi non è semplicemente un giocatore della Roma, Daniele è la stessa Roma. Cuore e grinta di un leone, carattere di un vero leader e la qualità di un campione, girando tra i vicoli di romani sentirete questo di lui. Una simbiosi con la città e con il suo popolo, un legame che va oltre quel rettangolo verde, palcoscenico di tante gioie e dolori. Se per i giallorossi Totti era l’ottavo Re, De Rossi può essere considerato il soldato della Roma, vissuto al fianco del numero 10, da cui ha imparato tanto e con il quale ha condiviso vittorie e sconfitte.

Un uomo oltre che calciatore, capace di riconoscere quando non è più gradito, e lucido nell’affrontare la scelta più difficile della sua carriera con il sorriso. In un mondo competitivo e spietato come quello del calcio, nel 2019 sembra non esserci più tempo e spazio per romanticherie, il mostro denaro divora tutto e tutti, e anche gli eroi più lucenti si eclissano al suo incombere. De Rossi ha deciso di salutare, conscio del fatto che avrebbe potuto ancora dare tanto alla sua Roma, consapevole di quanto il suo viaggio si sia dovuto interrompere ad un passo dall’arrivo. Il 26 maggio contro il Parma, Roma darà l’addio al suo capitano, che proprio a Parma iniziò la sua storia d’amore e contro la stessa squadra ha festeggiato lo storico scudetto nel 2001.

Chissà cosa penserà quando al triplice fischio, guarderà verso la curva sud un’ultima volta, e in un tripudio di applausi saluterà la sua Roma. La porterà sempre nel cuore, e Daniele resterà negli occhi e nella memoria dei suoi tifosi.