Croazia: Kalinic cacciato per problemi disciplinari, nuovo guaio per il Milan

Per Kalinic ennesimo episodio da dimenticare in una stagione complicatissima mentre per il Milan ora sarà un'impresa piazzarlo a buon mercato.

Un anno da incubo

Non è bastata la già scarsa stagione rossonera per il croato. Ci ha pensato pure il Mondiale a far piovere sul bagnato della stagione dell’ex Fiorentina. Dopo essersi rifiutato di scendere in campo contro la Nigeria, il c.t. Dalic ha deciso di allontanarlo dal gruppo della nazionale rispedendolo a casa. Giocatore non nuovo a questo tipo di problemi. Proprio in questa stagione infatti, Gattuso aveva deciso di non convocarlo per la gara con il Chievo a causa di uno scarso impegno durante gli allenamenti. Oltre questo, ci si aggiunge una stagione fatta di tante ombre e rare luci ed ora questo nuovo fattaccio. Riuscirà il croato a ripartire?

Guai per il Milan

Ai rossoneri questa situazione non giova per niente. I problemi finanziari impongono a Fassone e Mirabelli di monetizzare dagli esuberi. C’è già il problema Bacca, per il quale le porte di Milanello sono aperte solo in modo temporaneo, ma per il quale ancora non ci sono offerte. Per il croato c’erano voci dalla Cina di ottime offerte, ma dopo questo episodio siamo sicuri che la sua valutazione non cali a picco? Insomma, ennesima caduta di stile per Kalinic, ennesima grana da risolvere per il Milan.