Coppa del Rey, semifinale. Barcellona-Real Madrid 1-1: analisi del match

E’ andato in scena al Camp Nou il primo atto della semifinale della Coppa del Re tra Barcellona e Real Madrid. Assenti illustri Messi e Bale non in buone condizioni fisiche, e così la partita ha perso, almeno all’inizio, due attori principali. Partita vibrante e ricca di capovolgimenti di fronte, con il Barca subito ad inseguire il vantaggio iniziale dei madridisti. Il pareggio nella ripresa. Le attese non sono state certo deluse.

La partita

Parte subito forte il Real con un pressing alto. Al 6′ blancos in vantaggio con Vasquez che, assistito deliziosamente da Benzema, arriva in corsa e con un tap-in vincente infila la porta di Ter Stegen. Barcellona sorpreso. Si svegliano dal torpore i padroni di casa e man mano iniziano a macinare gioco. Al 32′ traversa di Rakitic di testa in seguito a una punizione calciata da Malcom. Ancora tre minuti dopo, bella parata di Navas su tiro piazzato di Suarez. Ammoniti al 10′ Sergio Ramos e al 43′ Semedo. Nei primi 45′ meglio il Real con un Vinicius scatenato. Nel Barcellona male Coutinho.

Nella ripresa gli uomini di Valverde provano a prendere in mano le redini del match attraverso il solito possesso palla. Al 55′ e 57′ ammoniti in sequenza Suarez e Marcelo. Al 57′ pareggio di Malcom. Azione in stile rugbistico: respinta di Navas su Jordi Alba, salvataggio di Ramos su Suarez e sulla ribattuta il più veloce è l’ala catalana che insacca. Al 63′ in campo Messi che subito inizia a far impazzire la difesa del Real. I ritmi della gara sono altissimi e non mancano le emozioni per il pubblico. Occasioni per andare in vantaggio per Bale, entrato al 64′, per Casemiro e per Messi fermato al limite da un magnifico intervento di Ramos. Nessuna delle due squadre riesce a prevalere e il match termina 1-1. Partita combattutissima come quasi tutti i match del clasico.