Copa America, esordio con poker per il Cile: Giappone demolito 4-0

Copa America Cile Giappone 4-0 / Si è giocata, nella notte, l’ultima partita della prima giornata della Copa America. Dopo le vittorie di Brasile e Uruguay e la clamorosa sconfitta dell’Argentina, il Cile era l’ultima big a scendere in campo. L’avversario, inedito per la Copa America, è stato il Giappone.

La partita

Non c’è praticamente stata storia allo Stadio Morumbi di San Paolo. La Roja, guidata dall’ex allenatore del Flamengo ed ex ct di Colombia ed Ecuador Rueda, ha distrutto la selezione giapponese, rifilando un nettissimo 4-0. La partita, però, è stata equilibrata per una buona mezz’ora nel primo tempo, prima che l’uragano cileno si abbattesse sul Giappone. La rete che sblocca il risultato arriva al minuto 41′ con il bolognese Pulgar, bravissimo a staccare di testa sul corner di Aranguiz.

Ad inizio ripresa, il Cile trova subito il gol del raddoppio con l’ex attaccante del Napoli Edu Vargas. L’attaccante del Cile, servito dalla destra da Isla, fa partire un gran destro deviato che non lascia scampo ancora una volta a Osako. A questo punto, la partita diventa sempre più in discesa per i sudamericani, che trovano il tris con Sanchez all’82’. Il Nino Maravilla batte ancora Osako con un colpo di testa in tuffo, ancora su assist di uno scatenato Aranguiz. Passa un solo minuto ed arriva il poker, ancora con Vargas, che in contropiede elude l’uscita di Osako con un gran pallonetto d’esterno destro.

Finisce 4-0 per la Roja, che però è preoccupata per l’infortunio muscolare occorso ad Arturo Vidal. Il centrocampista del Barcellona è dovuto uscire a dodici minuti dalla fine a causa di un problema all’adduttore e sarà valutato nelle prossime ore.

Questa notte si riparte con il Gruppo A: alle 23.30, al Maracanà, la Bolivia affronta il Perù, mentre alle 2.30, a Salvador, il Brasile vuole la seconda vittoria contro il Venezuela.