Copa America, 1-1 tra Argentina e Paraguay: l’Albiceleste viene salvata da Messi ed Armani

Leo Messi pareggia su rigore dopo l’1-0 di Sanchez, immediatamente dopo il portiere argentino neutralizza un altro rigore, stavolta in favore del Paraguay. L’Argentina non va oltre l’1-1 contro il Paraguay nella sua seconda uscita di Copa America mettendo a nudo i soliti problemi, sia a livello organizzativo del gioco, sia sotto l’aspetto della concretezza. La squadra guidata da Scaloni è costretta alla rincorsa dopo una prima frazione da dimenticare che l’ha vista andare sotto di una rete al cospetto di un Paraguay non irresistibile, ma comunque solido ed attento. Messi non sforna una delle sue miglior prestazioni, ma ha il merito di siglare un importantissimo calcio di rigore.

Buona prova dell’interista Martinez

Accettabile la prova di Lautaro Martinez, schierato titolare da Scaloni. A seguire il portiere dell’Albiceleste Armani ha parato un rigore al Paraguay che avrebbe potuto sancire l’eliminazione della seleccion.

Messi rimedia dal dischetto

Dopo essere andata sotto nell’intervallo, l’Argentina prova a porre rimedio nella ripresa. Scaloni lascia negli spogliatoi Pereyra ed inserisce Aguero. Il reparto offensivo sembra beneficiare dell’innesto, gli argentini vanno vicinissimi al pareggio con Lautaro che, su servizio di Aguero, si esibisce di volèè con un sinistro che centra in pieno la traversa, la palla poi torna in campo con Messi che non coglie l’attimo. L’arbitro però va a rivedere l’azione al Var: lo strumento tecnologio rileva un tocco con la mano di Piris sulla conclusione di Lautaro e, quindi il Sig. Samapaio indica il dischetto. Al 57′ “la pulce” non fallisce dal dischetto: è 1-1. L’Argentina comincia ad attaccare con insistenza, ma presta il fianco alle ripartenze avveersarie. Sul rovesciamento di fronte al 62′ Otamendi travolge in scivolata Gonzalez in piena area di nuovo calcio di rigore, lo stesso Gonzalez si presenta dagli 11 metri ma si fa ipnotizzare daArmani che vola alla sinistra a respingere a mano aperta: il parziale non cambia, si rimane sull’1-1. L’Argentina ci prova fino al termine con numerosi tentativi, senza essere incisiva. Finisce 1-1. L’Argentina rimane fanalino di coda con un solo punto, a pari del Qatar ma con una differenza reti peggiore. La classifica vede la Colombia al comando a quota 6 punti, davanti al Paraguay con 2, Qatar ed Argentina con 1 punto. La squadra di Scaloni si qualifica se batte il Quatar nell’ultima gara e il Paraguay non battesse la Colombia.