Chiesa, il sogno proibito della Juventus

Intervista Federico Chiesa

Il giovane talento viola è sul taccuino di Paratici, come si trasformerebbe la Juve nel caso di un suo arrivo?

Federico Chiesa, oggetto del desiderio di molti club, è finito nel mirino della Juventus. Le parole del direttore sportivo Paratici dopo il match di sabato sono un’ulteriore dimostrazione di stima. “E’ oggettivamente bravo, non c’era bisogno di vederlo oggi, ma non è questo il giorno per parlarne.” Altro indizio che prelude ad un’estate calda sull’asse Juventus-Fiorentina.

L’offerta

La società di Agnelli è già da tempo sull’ala della Fiorentina, che in questi anni è cresciuto in maniera esponenziale. La sua valutazione adesso è altissima, il cartellino è a tre cifre: 100 milioni. La strategia della Juve è chiara, per ammortizzare i costi si valuta l’inserimento di contropartite gradite ai toscani. Orsolini e Mandragora sono due dei nomi che circolano insistenti, che troverebbero a Firenze la dimensione giusta per esplodere.

Dove giocherebbe Chiesa?

Nello schema tattico della Juventus, Chiesa potrebbe trovare spazio in un 4-3-3 offensivo. Con Ronaldo prima punta e Bernardeschi o Douglas Costa sull’altra fascia. In alternativa, in un ritorno al 3-5-2 Chiesa sarebbe adattabile sia come quinto di spinta a centrocampo, sia in supporto alla punta centrale, così come ha fatto nei mesi con Pioli, agendo alle spalle di Muriel.

Sarà un mercato bollente e Chiesa si annuncia come protagonista delle trattative della nostra serie A, con tante pretendenti sul figlio d’arte classe ’97.