Il Chelsea è in semifinale di Europa League: è la volta buona per Sarri?

Il Chelsea, nella giornata di ieri, ha eliminato lo Slavia Praga in virtù dell’1-0 dell’andata e del 4-3 dello Stamford Bridge. Dopo aver eliminato il Malmo ai sedicesimi e la Dinamo Kiev agli ottavi, supera anche i quarti e, in semifinale, affronterà l’Eintracht Francoforte che, in casa, ha rimontato il 4-2 incassato in Portogallo e si è sbarazzato del Benfica. La squadra di Sarri è ad un passo dalla finale dove incontrerebbe la vincente tra Valencia e Arsenal: per il tecnico ex Napoli, sarà la volta buona per conquistare il primo trofeo in carriera?

Maurizio Sarri: mai così lontano in una competizione europea

Sarri, con il Napoli, lo scorso anno, è andato vicino a conquistare lo scudetto con la vittoria all’Allianz Stadium, un campionato definitivamente perso dopo la sconfitta di Firenze. In Europa, invece, nei 3 anni con il club partenopeo, Sarri non era mai andato così avanti: in Champions League, il massimo sono stati gli ottavi contro il Real Madrid, mentre, in Europa League, il cammino si era interrotto per due volte ai sedicesimi contro il Villarreal e il Lipsia. Il tecnico toscano, in Italia sia con l’Empoli che con il Napoli, aveva conquistato tutti con il suo gioco caratterizzato da possesso palla, scambi stretti, tagli nello spazio e numerose giocate di qualità. Nell’esperienza in Inghilterra, dopo un ottimo avvio, la stagione in Premier League non è andata secondo le attese e il rapporto con i tifosi si è incrinato soprattutto per via del suo calcio che stenta a decollare a Stamford Bridge. Nonostante questo, la possibilità di andare in finale di Europa League è concreta: l’avversario, però, non è da sottovalutare. Ci vorrà il miglior Chelsea per avere la meglio dell’Eintracht Francoforte, una squadra con un’idea di gioco ben definita di grande intensità capace di eliminare Shakhtar Donetsk, Inter e infine il Benfica. Dovesse superare i tedeschi, ci sarebbe l’opportunità di assistere ad un derby inglese contro l’Arsenal, un sfida di grande fascino e di un’importanza altissima per raggiungere la Champions League.

Chelsea: l’obiettivo Champions League

L’obiettivo del Chelsea, in questa stagione, è arrivare in Champions League e le possibilità sono due: la prima piazzandosi tra le prime quattro in Premier League, e la seconda è vincere l’Europa League. Nel campionato inglese, i ‘Blues’ sono al quarto posto in compagnia dell’Arsenal, a -1 dal Tottenham e a +2 sul Manchester United, ma hanno una gara in più. Nelle ultime 4 partite, sfideranno Leicester, Watford, Burnley, ma soprattutto ci sarà il match delicatissimo contro la squadra di Solskjaer qualche giorno prima dell’andata di Europa League contro l’Eintracht Francoforte. Ciò, potrebbe influire sia sulle scelte di Sarri che sulla mente dei giocatori: ovviamente, entrambi gli obiettivi sono importanti ed entrambi potrebbero portare alla qualificazione in Champions League, ma qual’ il più semplice da raggiungere?

Anche l’Arsenal, in lotta per il quarto posto e in semifinale, ha le stesse motivazioni del Chelsea e, nell’evenienza il Manchester United dovesse arrivare quarto con il Tottenham terzo, si ritroverebbero a giocare una finale di Europa League che vale una stagione. Sarri è alla ricerca del suo primo trofeo in carriera, la voglia di vincere è tanta, e sicuramente proverà a giocarsela con i migliori, ma starà molto attento a quanto accadrà in Premier League nelle due partite prima dell’andata dove già si potrebbe delineare qualcosa di maggiormente definitivo nella lotta al quarto posto.