Chelsea, Sarri al passo d’addio: a Londra ha tutti contro

Chelsea Sarri addio / Nonostante gli ottimi risultati di quest’anno, sembra che l’avventura di Maurizio Sarri al Chelsea sia già destinata a terminare. Dopo la finale di Europa League, infatti, il tecnico toscano sarà probabilmente silurato a causa dei rapporti non proprio idilliaci con la tifoseria e con la società londinese.

F**k Sarri-ball

Non si è ben capito il motivo per cui, la stragrande maggioranza della tifoseria del Chelsea, abbia cambiato idea in modo così repentino sul cosiddetto Sarriball. Ad inizio stagione, infatti, erano tutti entusiasti del modo in cui i Blues giocavano palla a terra, marchio di fabbrica di Sarri, per poi iniziare una campagna contro il proprio tecnico nel momento in cui i risultati sono venuti a mancare. Alla fine, però, i risultati si sono raggiunti, è arrivato il ritorno in Champions League ed è arrivata una finale di Europa League. Se non è il massimo che si potesse fare, poco ci manca.

Per l’addio di Sarri dal Chelsea, però, potrebbero essere i dissapori con Abramovich ad essere decisivi. Come riporta la Gazzetta dello Sport, infatti, ci sarebbe stata una discussione tra il tecnico ed il patron del Chelsea in merito ad una partita di beneficienza a Boston contro i New England Revolution, giudicata fuori luogo dal tecnico in vista di una finale europea. Abramovic, ça va sans dire, non l’ha presa bene. Il patron russo non è abituato agli allenatori che si impongono, preferisce i cosiddetti yes man. E per questo, potrebbe cambiare allenatore. Futuro per Sarri? Roma e Milan, ad oggi, le maggiori indiziate.