Champions League: Salah manda il Liverpool agli ottavi, Napoli eliminato

Champions League Liverpool Napoli / Basta una rete di uno scatenato Momo Salah al Liverpool per battere il Napoli di Ancelotti in quel di Anfield e per qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League. Complice anche la larga vittoria del PSG a Belgrado (1-4), i ragazzi di Ancelotti salutano la massima competizione europea e vengono retrocessi in Europa League. Un girone giocato, tuttavia, ottimamente dal Napoli, che paga a carissimo prezzo il pareggio contro la Stella Rossa nella partita inaugurale del girone ed il gol preso, a pochissimi minuti dalla fine, da Di Maria contro il PSG.

La partita

Solite scelte di Champions League per Ancelotti, che schiera Maksimovic insieme a Koulibaly e Albiol in difesa, con il tridente formato da Callejon, Insigne e Mertens, lasciando in panchina Milik. In mezzo c’è Fabian Ruiz, insieme ai soliti Hamsik e Allan. Klopp, dal canto suo, sceglie i migliori undici a disposizione, con la sola novità che riguarda Matip al centro della difesa al posto di Lovren.

Subito ritmi altissimi ad Anfield, con Salah, Hamsik e Milner vicini alla rete già nei primi dieci minuti, ma senza che nessuno gonfi la rete avversaria. Al 13′ minuto, episodio che farà discutere. Intervento molto deciso di Van Dijk su Mertens, con l’arbitro che inizialmente non fischia e poi, su segnalazione dell’assistente, concede fallo e ammonisce l’olandese. L’ex Southampton, infatti, colpisce in pieno la palla, ma sullo slancio entra in modo durissimo sulla caviglia del belga, rischiando di fargli molto male. Qui, Van Dijk, ha seriamente rischiato di essere espulso e di far molto male al calciatore del Napoli.

Il Liverpool continua ad attaccare nel primo tempo finché non trova il vantaggio, al minuto 34′. Grande azione personale di Salah, che si libera di Mario Rui e poi trafigge sotto le gambe un colpevole Ospina, sul primo palo.

Nel secondo tempo, continua l’incessante andirivieni di occasioni da gol, con il Liverpool che spreca l’impossibile, soprattutto con Mané nel finale. Negli ultimi minuti di gara, però, il Napoli va ad un passo dal pari che vorrebbe dire qualificazione. L’occasione più clamorosa è sul piede di Milik che, tuttavia, calcia addosso ad un bravissimo e fortunatissimo Alisson.

Finisce, quindi, 1-0 per il Liverpool, che passa agli ottavi di finale come seconda del girone, a pari punti con il Napoli, grazie al maggior numero di gol fatti.