Champions League, Manchester City-Tottenham: la presentazione del match e le probabili formazioni

Manchester City e Tottenham si affrontano domani alle ore 21 per il match di ritorno dei quarti di finale di Champions League. Alla squadra di Guardiola, per passare il turno, servirà una rimonta in virtù del risultato maturato all’andata: la rete di Son, al minuto 78, ha regalato agli ‘Spurs’ un vantaggio prezioso da poter gestire nella gara dell’Etihad. All’andata, la squadra di Pochettino ha meritato la vittoria disputando una partita maggiormente propositiva: i ‘Citizens’, invece, sono sembrati un po’ timidi anche se l’occasione più clamorosa l’ha fallita Aguero che ha sbagliato un calcio di rigore nei primi minuti di partita. Un errore che può pesare nell’economia del passaggio del turno: l’argentino, domani, dovrà farsi perdonare e aiutare la squadra ad accedere alle semifinali. Una curiosità interessante riguarda proprio l’attaccante ex Atletico Madrid che, dopo aver segnato 10 gol nei suoi primi sette incontri con il Tottenham, non è più riuscito a timbrare il cartellino contro gli ‘Spurs’ negli ultimi sette match disputati.

Manchester City-Tottenham: curiosità e precedenti

I precedenti tra Manchester City e Tottenham vedono una perfetta parità con 61 vittorie a testa e 35 pareggi. La squadra di Pochettino, però, all’Eithad, nelle ultime otto gare, ha collezionato un pareggio, ben sei sconfitte e una sola vittoria per 2-1 ottenuta in Premier League nel 2016. Nelle competizioni europee, però, la formazione di Guardiola non vanta uno score al pari di quello in campionato: contro squadre inglesi, ha perso tutte le cinque partite disputate di cui tre in Champions League. Le ultime due sconfitte risalgono all’anno scorso e, in particolare, alla doppia sfida con il Liverpool nei quarti di finale: 3-0 ad Anfield e 2-1 a Manchester.

I ‘Citizens’, in campionato, non perdono da Gennaio in casa del Newcastle: tra le mura amiche, invece, hanno vinto 23 partite su 25 con sole due sconfitte contro il Crystal Palace in Premier League e il Lione in Champions League nella fase a gironi. Il Tottenham, tra la fine di Febbraio e il mese di Marzo, ha vissuto un periodo complicato collezionando 3 sconfitte e un pareggio: unica nota lieta la vittoria a Dortmund. Da Aprile, però, ha invertito la rotta e ha portato a casa due successi consecutivi in Premier League e l’1-0 dell’andata contro il Manchester City. La squadra di Pochettino, in Champions League, è reduce da tre vittorie consecutive e, nella sua storia, non è mai riuscita a trovare la quarta di fila: domani sarà la volta buona?

Le probabili formazioni

Guardiola, rispetto al match d’andata non brillante, potrebbe effettuare qualche cambio. Sanè e De Bruyne, entrati a pochi minuti dalla fine, potrebbero giocare dal primo minuto così come potrebbe avere una maglia da titolare Mendy al posto di Delph sulla sinistra. Da non escludere anche l’impiego di Bernardo Silva e Mahrez dall’inizio. Al centro della difesa, ci dovrebbe essere Otamandi con, al suo fianco, uno tra Laporte e Stones. Pochettino, invece, dovrà fare a meno di Kane che si è infortunato nella partita d’andata dopo uno scontro con Delph. Al posto dell’attaccante inglese, l’allenatore argentino sembra intenzionato a schierare Lucas Moura come falso nove tenendo in panchina Llorente. Da valutare le condizioni di Winks e Alli che, però, dovrebbero riuscire a scendere in campo dal primo minuto.

Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Laporte, Otamendi, Mendy; De Bruyne, Fernandinho, David Silva; Sterling, Aguero, Sanè.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Alderweirel, Vertonghen, Rose; Sissoko, Winks; Son, Alli, Eriksen; Lucas Moura.