Champions League, Liverpool-Bayern Monaco 0-0: analisi della partita

Ad Anfield si sono sfidate il Liverpool di Klopp ed il Bayern Monaco di Kovac. I Reds questa sera non hanno giocato come loro solito, mentre i tedeschi, sempre molto ordinati, hanno portato a casa un pareggio piuttosto comodo. Tutto rimandato alla gara di ritorno alla Bayer Arena.

Primo tempo

Inizio di partita con ritmi bassi, il Bayern tiene palla con una stucchevole fitta rete di passaggi tra i difensori. Il Liverpool aspetta senza praticare un pressing efficace. Si arriva così intorno alla mezz’ora quando i Reds decidono di aumentare il ritmo e Firmino, fin qui assente, inizia a partecipare attivamente alla manovra. Al 33′ è Manè che con un sinistro da centro area, manda di poco a lato. Ancora Manè al 38′ ha una buona opportunità da centro area, ma calcia malissimo e l’azione sfuma. Altro tiraccio di Matip al 40′ che ben assistito da firmino, spedisce fuori da buona posizione in centro area. Dopo 46′ l’arbitro Rocchi manda tutti negli spogliatoi. Primo tempo decisamente deludente, con i bavaresi che tentano di addormentare la partita e la “quattro per cento” dei Reds che fatica ad innescarsi.

Secondo tempo

Nella ripresa stesso copione dei primi 45′: Bayern che si disimpegna con ordine e Liverpool che non riesce a trovare il bandolo della matassa. Complice la scarsa vena mostrata stasera dai suoi uomini di punta quali Salah e Firmino, peraltro sostituito. Unica occasione degna di nota è stato un colpo di testa in tuffo di Manè al 85′ che indirizza il pallone nell’angolino alla sinistra di Neuer che devia in angolo. Per il resto niente più accade fino al triplice fischio. Nel complesso ci si aspettava molto di più, ma è stata una partita bloccata sotto il profilo tattico.