Champions League, il PSG espugna Old Trafford e vede i quarti di finale

Champions League Manchester United PSG / La lunga striscia di risultati utili del Manchester United di Solskjaer e gli infortuni del PSG facevano pensare ai Red Devils come favoriti per questo interessantissimo ottavo di finale di Champions League. A sorpresa – se così si può effettivamente dire – sono i francesi ad aggiudicarsi il primo round di questo scontro, vincendo 2-0 ad Old Trafford.

La partita

Senza Neymar e Cavani, il PSG sceglie la soluzione con Dani Alves e Di Maria a supporto dell’unica punta Mbappé. Per Solskjaer ed il suo Manchester United, invece, fuori Smalling e Lukaku e dentro Bailly e Rashford.

Partita abbastanza equilibrata nel primo tempo, con un Manchester United molto più aggressivo dei rivali, ma l’occasione più grande del primo tempo è sul piede di Mbappé, che in scivolata da pochi passi non buca De Gea. La sfortuna, tra le altre, colpisce il club inglese, che perde Lingard e Martial, sostituiti da Sanchez e Mata al 45′.

Al minuto 53′, il PSG passa in vantaggio. Calcio d’angolo battuto perfettamente da Di Maria e sinistro al volo da pochi metri di Kimpembé.

Passano pochi minuti (sette per l’esattezza) ed arriva anche il raddoppio, questa volta con Mbappé che, ancora servito da Di Maria, infila De Gea da dentro l’area. Nel finale, il Manchester United prova a rientrare in partita, ma i parigini non concedono nulla e anzi, riescono a trovare un ulteriore vantaggio per la partita di ritorno. Al 90′, infatti, Pogba viene espulso per un intervento in ritardo su Dani Alves che gli vale il secondo cartellino giallo.

Insomma, una sconfitta pesantissima per il Manchester United, che tra un mese dovrà rimontare due gol al PSG al Parco dei Principi senza il proprio giocatore migliore.