Novembre 27, 2021

Calcio Mercato

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Calcio Mercato

Carburante per l’aumento del caso del governo inglese nei bambini dopo l’inizio della vaccinazione lenta

  • L’8% dei bambini delle scuole superiori ha un’alta incidenza di casi
  • Preoccupazione per la sanità e le scuole
  • Discussione sull’impatto della diffusione dei vaccini nelle scuole
  • Le cliniche walk-in rafforzano gli sforzi della Scozia per vaccinare i bambini

LONDRA, 19 ottobre (Reuters) – La diffusione del Covid-19 tra i bambini del Regno Unito ha provocato un aumento dei casi a livello nazionale e tra alcuni scienziati la lentezza delle vaccinazioni nelle scuole potrebbe influire sul benessere di bambini e adulti.

Complessivamente nel Regno Unito il numero di casi Govt-19 è più alto e in aumento rispetto ad altri paesi europei. Un sondaggio di venerdì ha affermato che lo spread da gennaio era al suo livello più alto, con l’8% dei bambini delle scuole medie colpiti. Per saperne di più

I tassi di vaccino per gli adulti nel Regno Unito sono rimasti indietro in molti paesi europei, anche in Scozia, con alcuni scienziati che inviano messaggi contrastanti sui vaccini ai bambini, con un esordio tardivo e mancanza di flessibilità.

“La preoccupazione al momento è che è chiaro che il programma di vaccinazione per i giovani dai 12 ai 15 anni non funziona correttamente”, ha detto a Reuters Lawrence Young, un virologo dell’Università di Warwick.

“Tutto ciò che significa annegare il NHS, non solo le scuole… L’autunno e l’inverno possono essere molto confusi”.

Il mese scorso, l’ufficiale medico capo della Gran Bretagna ha raccomandato che i bambini di età compresa tra 12 e 15 anni ricevessero il vaccino Covit-19.

I dati diffusi martedì hanno mostrato che il 14 ottobre 209.000 bambini delle scuole sovvenzionate dal governo sono stati espulsi per motivi legati al governo, con il 12,4% degli studenti delle scuole superiori scomparsi.

READ  Gli Stati Uniti stanno allentando le restrizioni di viaggio con viaggiatori completamente vaccinati in Canada e Messico

Poiché i bambini e gli insegnanti perdono l’orario scolastico con COVID, alcuni credono che il rilascio sia iniziato troppo tardi.

“L’approvazione finale per perseguire questo obiettivo è proteggere l’istruzione. Non l’abbiamo fatto”, ha detto Young.

Situazione marginale

Il servizio sanitario ha fissato l’obiettivo di vaccinare tutti i bambini a scuola a metà tempo a partire dalla prossima settimana.

I dati rilasciati giovedì mostrano che il 28,8% dei bambini di età compresa tra 12 e 17 anni ha ricevuto un’iniezione Govit-19.

Tuttavia, lo studio per i ragazzi di 16 e 17 anni è ripreso ad agosto, tre settimane prima della scadenza per i ragazzi dai 12 ai 15 anni nel Regno Unito, prima di tornare a scuola.

Gli studenti frequentano un corso alla Weaverham High School nel Cheshire, in Inghilterra, il 9 marzo 2021, quando inizia il blocco della malattia da virus corona (COVID-19).

Il Comitato congiunto per l’immunizzazione e l’immunizzazione (JCVI) ha rifiutato di raccomandare un’immunizzazione estesa per le persone di età superiore ai 12 anni, ritardando la raccomandazione di vaccinare quei bambini, indicando un beneficio per la salute in una certa misura e una decisione al Chief Medical Officer.

Il fatto che i vaccini prevengano o meno la diffusione della copertura lieve e delle scuole è un’espressione della variante delta altamente contagiosa, che è una differenza chiave tra coloro che credono che i vaccini avrebbero dovuto iniziare prima e quella di JCVI. .

Il membro della JCVI Adam Finn ha detto a Reuters: “In che misura avremmo potuto cambiare la situazione, o possiamo davvero cambiare la situazione ora.

“In qualche modo non dovremmo immaginare che alcune delle conseguenze immaginarie che ci siamo persi sulla barca andrebbero a beneficio dei bambini o di altri, perché i vaccini (per prevenire il delta) sono molto efficaci, specialmente con il tipo delta”.

Finn ha detto che poiché i rischi sia di infezione che di spari erano piccoli, i bambini e i genitori dovevano decidere da soli se sparare e non concentrarsi sul tasso complessivo di decisione.

READ  Lil fa un selvaggio movimento omosessuale contro Nass X dopo la richiesta della canzone Poochi

“Abbiamo permesso alle persone di decidere autonomamente se vaccinare o meno i propri figli. Quelli che sono andati avanti hanno fatto progressi, quelli che non hanno fatto progressi.

problema indiretto

Tuttavia, la pubblicazione nel Regno Unito è stata effettuata dalle scuole, il che significa che la vaccinazione non era disponibile per tutti i bambini idonei contemporaneamente.

Al contrario, in Scozia, il 46,5% dei giovani di età compresa tra 12 e 15 anni ha ricevuto un’iniezione di mucca e dispone di strutture per la vaccinazione walk-in, il che significa che i bambini non si fidano della scuola per accedervi.

Martedì, il ministro della Sanità britannico Sajid Javed ha dichiarato che il Regno Unito cambierà la sua politica a metà mandato. Per saperne di più

“Stiamo attualmente lanciando un servizio di prenotazione nazionale per vaccinare tutti i soggetti di età compresa tra 12 e 15 anni presso i centri vaccinali nazionali.

Il Dr. Brian Ferguson, del Dipartimento di Immunologia dell’Università di Cambridge, ha affermato che mentre è normale che i bambini ricevano meno cure, gli adulti trarranno beneficio da una migliore pianificazione.

“Il problema al momento è il lento rilascio di questo processo, hai un tasso di casi più alto in quella fascia di età”, ha detto a Reuters.

“Sta causando problemi nell’ottenere vaccini per i bambini che vogliono essere vaccinati … penso che sia un problema previsto che può essere evitato”.

Relazione di Alistair Smutt; Montaggio di Josephine Mason e Nick McPhee

I nostri standard: Politiche della Fondazione Thomson Reuters.