Biancoscudati alla ricerca della permanenza

Il Parma è appena tornato in Serie A e di certo non vuole ripetere le esperienze passate. Dal 2015, con tutte le vicissitudini societarie che hanno coinvolto l’ex presidente Ghirardi e tutti quei passaggi di proprietà, il Parma si è ritrovato a fare i conti con il fallimento che è costato al club la retrocessione in Serie D. Nelle annate successive, i biancoscudati sono tornati su, piuttosto rapidamente. La squadra a disposizione del Parma era troppo superiore ai dilettanti ed alle altre rose di Lega Pro/Serie C. Poi è stata la volta della Serie B. La scorsa annata non è stata così semplice, in quanto la squadra di D’Aversa è andata incontro a difficoltà che hanno fatto storcere il naso ai tifosi. Poi quell’ultima giornata di campionato trionfale ha portato in A capitan Lucarelli e compagni. Questa è stata la storia del Parma che ora cerca la permanenza in Serie A e magari anche qualcosina in più.

Obiettivo salvezza, ma un giorno l’Europa League…

Ora il Parma si concentrerà a tempo pieno sul calciomercato, in modo da poter rinforzare ulteriormente la rosa. La società emiliana, come già detto, come obiettivo minimo si è posta la salvezza. Però con il passare delle stagioni, il Parma vorrà sicuramente migliorarsi per provare a puntare a qualcosa di più, come ad esempio una storica qualificazione in Europa League che manca ormai da quasi 20 anni. Nel 2014 la UEFA ha escluso i biancoscudati per vicissitudini burocratiche e da quel momento è iniziata la discesa. Un amaro epilogo per i due volte campioni della Coppa UEFA, che ora vorrebbero ritornare ai fasti di un tempo, sognando qualcosa di veramente grande. Sognare non costa nulla, ma servirebbe anche un’ottima squadra per poter vincere e tornare a competere a grandi livelli.

I nomi per il salto di qualità

Ora però si riparte, cercando di acquistare giocatori in grado di far compiere al Parma il salto di qualità. Nome i spicco al momento è quello di Fabio Quagliarella, con il quale sarebbe già stata trovata l’intesa, nonostante le smentite del calciatore. Caldo l’asse Genova-Parma: dalla Sampdoria potrebbero arrivare Matias Silvestre e Jacopo Sala. In alternativa al primo potrebbe rilanciarsi al Parma il 39enne Dainelli. Per la porta è fatta per Emiliano Viviano, come detto ormai da diverse settimane. Inoltre, per rinforzare la rosa, la dirigenza emiliana avrebbe puntato gli occhi su Abel Hernandez, attaccante dell’Hull City con già nel cassetto esperienze in Italia, con la maglia del Palermo. Sul giocatore risulta anche l’interesse del Galatasaray. Per la difesa, caldo anche il nome di Coda del Benevento, mentre per il centrocampo spunta anche Viviani della SPAL.