Cagliari, Kouamé per sognare l’Europa: il punto sul mercato dei sardi

A Cagliari, l’entusiasmo è alle stelle per la prossima stagione. Il presidente Giulini e il ds Carli hanno fatto ben presto dimenticare la partenza del beniamino Barella con una campagna acquisti da top team. Oltre al fiore all’occhiello Nainggolan, sono arrivati in Sardegna Nahitan Nandez e Marko Rog e il mercato rossoblu è lungi dall’essere finito. Infatti, c’è la volontà di regalare alla piazza un altro colpo. I riflettori sono puntati su Christian Kouamé, il talento classe ’97 in forza al Genoa. Alla luce dell’ottima intesa sviluppata con Piatek, l’ivoriano potrebbe essere il partner ideale per Pavoletti nel 4-3-1-2 di Maran. Si parla di un possibile scambio tra Cagliari e Genoa, con Joao Pedro designato a percorrere la direzione opposta rispetto a Kouamé. Senza nulla togliere al brasiliano, l’ex Cittadella porterebbe esuberanza e atletismo all’attacco dei sardi, senza dimenticare che la carta d’identità gioca a favore dell’ivoriano. Insomma, Maran, alla sua seconda stagione a Cagliari, si ritrova ad allenare la squadra più competitiva mai avuta a disposizione. Sognare l’Europa è lecito.

Come gioca il Cagliari di Maran

L’unica nota negativa dell’estate cagliaritana è l’infortunio di Cragno. Il portierone rossoblu rischia di rimanere fuori fino a novembre/dicembre. La dirigenza sta facendo delle riflessioni prima di intervenire sul mercato. Rafael è pronto, ma si pensa anche a Sorrentino, Viviano e Puggioni. La difesa è composta dagli stessi elementi dello scorso anno. L’unica differenza è Pajac, al posto dello svincolato Srna. Nei prossimi giorni verrà formalizzato il ritorno in prestito di Luca Pellegrini. Per il resto, saranno i soliti Ceppitelli, Pisacane, Romagna e Klavan a giocarsi il posto al centro della difesa. Il rebus più spinoso è quello relativo al centrocampo. Nandez, Rog e Nainggolan dovrebbero essere le prime scelte per la mediana ma resta il dubbio regista. Maran proverà il belga come centromediano metodista? Al momento pare la soluzione più probabile, con Cigarini e Bradaric in panchina. Sulla trequarti, spazio al recuperato Castro, rimasto fuori per infortunio buona parte della stagione passata. In avanti, la collaudatissima coppia Pavoletti-Joao Pedro è pronta ad accendere i motori. Kouamé permettendo…