Cagliari, Giulini: “Felici di accogliere Nainggolan. Defrel? In attacco siamo abbondanti…”

Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, fino ad adesso grande protagonista sul mercato. Foto. "La Gazzetta dello Sport"

Il presidente del Cagliari: “Con Nainggolan abbiamo iniziato a dialogare tempo fa, ora la trattativa s’è concretizzata e potra darci moltissimo, alla squadra e al pubblico”.

Rosa abbondante

E’ un Tommaso Giulini assai sorridente e fiducioso, quello che si appresta a dare il benvenuto a Radja Nainggolan al Cagliari. “Oggi farà le visite, se andrà tutto bene sarà un nostro nuovo giocatore – le parole di Giulini alla Domenica Sportiva Estate su Rai 2 -. Siamo felicissimi. Abbiamo iniziato a parlare di questa possibilità quando stavamo discutendo con l’Inter del trasferimento di Niccolò Barella, ma non era il momento adatto poiché Radja ancora sperava di convincere la dirigenza nerazzurra a restare. Ed è stato sempre un uomo, un calciatore orgoglioso, non voleva entrare in un trattativa in quella circostanza. Dopo abbiamo iniziato a concretizzare il tutto e adesso ci siamo, può aiutarci moltissimo”.

Le prossime mosse di mercato dei sardi

Il Cagliari “s’è rinforzato molto”, secondo Giulini. Ma le mosse sarde potrebbero non essere terminate qui. Sulla possibilità di portare Defrel in Sardegna, però, il presidente è freddo: “Davanti siamo in 7 più Birsa, siamo già in tanti. Intanto penso a Nandez, portarlo al Cagliari è un grosso passo per noi”. Su Maran dice: “E’ un grandissimo tecnico, l’anno scorso con lui abbiamo fatto grandi risultati, e un gran bel gioco. Mi sono divertito. Quest’anno mi aspetto di lottare per un posto in Europa, o per lo meno, di stare nella parte sinistra della classifica. E’ un campionato molto equilibrato, ma vedo la Juve ancora un gradino sopra le altre.”. Su Lukaku: “Spero venga in Italia, personalmente lo vedrei bene nell’Inter…”