Bundesliga, ultimo atto: finale thriller in Germania, Bayern-Eintracht e Gladbach-Dortmund decisive per Meisterschale e Champions

Bayern Monaco 75, Borussia Dortmund 73. Questa è la situazione dell’alta classifica di Bundesliga, arrivata all’ultima giornata di un campionato avvincente come non mai. Il match ball sprecato dai bavaresi in quel di Lipsia rende necessari gli ultimi 90 minuti per decretare la squadra campione di Germania. Da crepacuore l’intreccio tra Meisterschale e corsa Champions. Il Bayern Monaco ospita all’Allianz Arena l’Eintracht Francoforte, mentre a Monchengladbach andrà in scena Borussia M’Gladbach-Borussia Dortmund. Il destino della squadra di Hutter è legato a quello di Reus e compagni, ma attenzione al Leverkusen che potrebbe conquistare il quarto posto, ai danni delle avversarie di Bayern e BVB.

La differenza reti premia il Bayern, ai bavaresi basta un punto per laurearsi campioni di Germania

A differenza della Serie A, dove vige il criterio degli scontri diretti, la Bundesliga si avvale della differenza reti, in stile Premier League, per decretare la vincitrice del campionato, in caso di arrivo a pari punti. Il Bayern Monaco di Kovac ha un +52 nel differenziale tra reti segnate e subite, mentre il Borussia si ferma +35. Ipotizzare una vittoria con 17 gol di scarto da parte degli uomini di Favre è pura utopia, motivo per il quale un pareggio all’Allianz Arena sarebbe sufficiente al Bayern per laurearsi campione di Germania. Il pari qualificherebbe alla prossima Champions l’Eintracht, in caso di sconfitta del M’Gladbach e del Leverkusen, sempre per una migliore differenza reti. La situazione per il quarto posto vede Borussia Monchengladbach e Bayer Leverkusen appaiate a quota 55, con Jovic e compagni che inseguono a 54 punti. Il Leverkusen è la formazione più in forma tra quelle che ambiscono alla quarta piazza (4 vittorie consecutive) e si gioca le sue chances sul campo dell’Herta Berlino. Considerando la difficoltà dell’impegno per il M’Gladbach, le Aspirine credono fortemente nel sorpasso in classifica. Si dovrà tener conto anche degli scarti nelle eventuali vittorie, perché il vantaggio di 2 reti rispetto al Leverkusen non può lasciare tranquilli i ragazzi di Hecking. Infatti, il terzo criterio, in caso di parità sia nei punti che nella differenza reti, è il numero di gol fatti e questo fattore premierebbe nettamente Havertz e compagni. Insomma, è un’ultima giornata di Bundes tutta da vivere, in piedi sul divano e con le calcolatrici in mano. L’appuntamento è per domani, in rigorosa contemporaneità, tutti in campo alle 15:30, per il Meisterschale e per un posto nella prossima Champions.