Brasile-Costa Rica 2-0, pagelle e dichiarazioni dei protagonisti

Le dichiarazioni e le pagelle di Brasile-Costa Rica, match che ha segnato la rinascita della Seleçao dopo il brutto pareggio incassato contro la Svizzera. Costa Rica quasi eliminata dal Mondiale, aspettando Svizzera-Serbia

Brasile, una vittoria pesantissima

Il Brasile domina contro la Costa Rica ma riesce a portare a casa l’intera posta in palio solamente al 91′ con Coutinho, al termine di un’azione che ha fatto impazzire gli avversari, la cui rete viene bissata da Neymar al 97′ dopo un contropiede orchestrato splendidamente. La partita difensiva, impostata giustamente dal c.t. Ramirez, a poco è servita. Così la Costa Rica ora si trova ultima con 0 punti e virtualmente eliminata dal Mondiale. Ovviamente per tirare le somme sul secondo turno del Girone E si attende solamente il fischio finale di Svizzera-Serbia, match che andrà in scena questa sera. Ora il Brasile guida il gruppo con 4 punti e si riscatta dopo la brutta prestazione fornita contro la Nazionale elvetica. Dopo Brasile-Costa Rica, la Seleçao può guardare al futuro con fiducia.

Le dichiarazioni di due protagonisti

COUTINHO

“Partita straordinaria, siamo un gruppo meraviglioso, la nostra compattezza è stata fondamentale. Sono contento di aver segnato, ma soprattutto che siamo riusciti a portare a casa i tre punti più importanti, dopo le critiche subite incassate dopo la partita contro la Svizzera. Ma ora ci godiamo la vittoria, non era semplice perché la Costa Rica si è difesa molto bene.”

RAMIREZ

“Siamo stati grandi, siamo stati alla pari del Brasile, una delle Nazionali favorite alla vittoria finale. Dovevamo solamente capitalizzare le occasioni avute. In campo eravamo veramente ben messi, soprattutto in difesa. Peccato aver ceduto nel finale, è terribile perdere quando sei ad un passo da qualcosa di straordinario. Loro davanti hanno quattro giocatori veramente forti, è qui la differenza tra noi e loro. Dobbiamo crescere e prendere questa partita come esempio per andare avanti. Abbiamo fatto del nostro meglio.”

BRASILE

  1. Alisson 6: Voto solamente per la presenza in campo, in quanto mai impegnato severamente;
  2. Fagner 6,5: Controlla senza problemi Fabian Ruiz. Esordio al Mondiale per lui;
  3. Thiago Silva 6: Un rischio nel corso del primo tempo, ma è bravo a rimediare;
  4. Miranda 6,5: Non sempre preciso, ma comunque buona prestazione. Ottima chiusura su Bolanos;
  5. Marcelo 6,5: Il solito giocatore del Real Madrid. Duetta bene con Neymar. Sicuramente il miglior terzino sinistro in circolazione;
  6. Casemiro 6,5: Partita di sostanza, di fisicità. Non perde un contrasto, tenendo conto che i suoi colleghi costaricani non sono il massimo
  7. Paulinho 6: Sufficienza piena, ma pochi palloni giocabili. A volte sembra girare a vuoto; (68′ Firmino 6,5: Garantisce sostanza ed è partecipe nell’azione che porta sull’1-0);
  8. Willian 5,5: Il peggiore dei suoi. Non combina nulla e Tite lo sostituisce al 46′ (46′ Douglas Costa 7: Quantità industriale di cross e partita che cambia con il suo ingresso. Imprendibile in occasione del 2-0 di Neymar);
  9. Coutinho 7: Il migliore del Brasile. Il più pericoloso, colui che crea tante palle gol e realizza l’1-0 che mette in discesa la partita;
  10. Neymar 6,5: Si sbatte, lotta su ogni pallone, ma non è abbastanza. Finalmente torna al gol dopo l’infortunio;
  11. Gabriel Jesus 6,5: Realizza l’assist per Coutinho, colpisce una traversa nella ripresa. Primo tempo deludente (90′ Fernandinho s.v.).

COSTA RICA

  1. Keylor Navas 6,5: Fa quel che può, ma non è colpevole sui gol del Brasile
  2. Gamboa 6,5: Giocatore interessante. Chiude bene su Neymar, con determinazione. Chiusura fenomenale su Coutinho nella ripresa (76′ Calvo s.v.)
  3. Gonzalez 5,5: Bene fino ad un certo punto, ma lascia libero Gabriel Jesus in occasione dell’1-0;
  4. Acosta 6: Partita senza lode né infamia. Ma Neymar fa sempre paura;
  5. Duarte 6: Gioca la sua onesta partita, svettando di testa sui cross dei suoi compagni. Premiata la sua grinta;
  6. Oviedo 5,5: Annulla Willian, ma non riesce ad arginare le accelerazioni di Douglas Costa;
  7. Venegas 6,5: Svolge bene la doppia fase, senza impressionare. Prezioso il suo aiuto a Gamboa;
  8. Guzman 6,5: Lotta senza risparmiarsi, anche in difesa (84′ Tejedo s.v.);
  9. Borges 6: Molto prezioso in fase di copertura. Bene anche in fase di costruzione;
  10. Ruiz 6,5: Supporta Oviedo ed è una garanzia per solidità e forza fisica;
  11. Urena 5,5: Poco coinvolto, poche giocate. Isolato in avanti. Si dà poco da fare (54′ Bolanos 6 Prova a far valere la velocità anche se si divora un’occasione clamorosa).