Bologna-Juventus: probabili formazioni e dichiarazioni della vigilia

Domenica 24 febbraio il Bologna di Sinisa Mihajlovic ospita allo stadio Dall’Ara la Juventus di Massimiliano Allegri nella venticinquesima giornata di Serie A. Gli emiliani sono terzultimi in classifica con 18 punti, a -3 dall’Empoli che ieri sera ha perso 3-0 a San Siro contro il Milan. La Juventus invece è saldamente al comando della classifica, a +13 sul Napoli.

Da quando è arrivato Sinisa Mihajlovic il Bologna ha collezionato una vittoria a San Siro contro l’Inter, un pareggio in casa con il Genoa ed una sconfitta di misura nell’ultima giornata all’Olimpico contro la Roma. I bianconeri arrivano dalla pesantissima sconfitta per 2-0 al Wanda Metropolitano contro l’Ateltico Madrid del Cholo Simeone nell’andata degli ottavi di finale di Champions League e vogliono quindi riprendere la loro marcia verso l’ottavo scudetto consecutivo.

Le parole di Allegri

In conferenza stampa Max Allegri ha dato alcune indicazioni sulla formazione di domani tornando ovviamente a parlare anche della partita di Madrid.

Sulla partita con l’Atletico: “Non era facile prima, non sarà facile il 12 marzo: l’Atletico Madrid è una squadra importante. Questa sfida, che è La sfida, dovremo viverla al massimo dei giri. Sarà, sicuramente, una grande serata. Se rigiocassimo questa sfida mercoledì, verremmo eliminati sicuramente. Ci vuole tempo: un pezzo alla volta”.

Indicazioni di formazione: “domani in porta gioca Perin, Szczesny riposerà, devo valutare se far riposare Chiellini. Pjanic è mezzo morto, ieri era in mano a Cristo. Abbiamo solo due centrocampisti (Matuidi e Bentancur ndr.), l’importante è lo spirito. Cancelo domani giocherà, non so dove ma giocherà” mentre rimangono dubbi sull’attacco: “Oggi devo decidere anche per Cristiano. Sta bene fisicamente, vediamo domani… può darsi che giochino tutti e tre davanti, poi ci metto Bernardeschi

Le Parole di Mihajlovic

Molto deciso Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa. L’allenatore del Bologna non ha intenzione di partire già battuto nonostante l’enorme differenza tra le due squadre: “La Juventus è la squadra più forte d’Italia da un po’ di anni e tra le più forti d’Europa: un modello da seguire sotto ogni punto di vista. Ma la partita contro l’Atletico ha dimostrato che non sono imbattibili. Se metteremo in campo coraggio e determinazione, gli renderemo la vita difficile. Ce la giochiamo, ogni partita parte da 0-0 e vediamo cosa succede, non sarà facile per noi ma nemmeno per loro. Paura? No, non temo questa partita. A me fa paura solo mia moglie”

Qualche indicazione di formazione anche da Mihajlovic, a partire dalla situazione diffidati che in caso di ammonizione salterebbero la partita importante in ottica salvezza contro l’Udinese: “Questa partita è la più importante di tutte, così come lo sarà ogni gara da qui alla fine. Perciò non farò calcoli, andrà in campo la squadra migliore” oltre alla situazione diffidati l’allenatore degli emiliani fa il punto sugli infortunati: “abbiamo recuperato tutti a parte Palacio, che tornerà in gruppo lunedì e sarà a disposizione per l’Udinese. Lyanco titolare? Vediamo, abbiamo ancora un allenamento poi deciderò. E’ comunque disponibile, Sansone non è ancora al 100%, viene da un infortunio, ma sono certo che domani farà una grande gara”.

Probabili formazioni

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Lyanco, Danilo, Dijks; Pulgar, Poli; Orsolini, Soriano, Sansone; Santander.

Juventus (4-4-2): Perin; Caceres, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Cancelo, Bentancur, Matuidi, Bernardeschi; Mandzukic, Ronaldo.