Paradosso Arsenal: tre sconfitte consecutive in Premier League, ma in Europa League è un’altra storia.

L’Arsenal è indubbiamente una squadra imprevedibile. Difficile, quasi impossibile, prevedere un risultato della squadra di Emery. In Premier League, è reduce da tre sconfitte consecutive, mentre in Europa League continua a vincere e ha inanellato quattro successi di fila.

L’Arsenal in Premier League

L’Arsenal, in Premier League, viene da tre sconfitte consecutive contro Crystal Palace, Wolverhampton e Leicester. La stagione dei ‘Gunners’ è stata continuamente caratterizzata da alti e bassi: ottimi risultati e ottime prestazioni unite a brutte sconfitte e passi falsi inaspettati. Una squadra pazza che sa stupire sempre sia in positivo che in negativo. La squadra di Emery ha conquistato più della metà dei suoi punti in campionato tra le mura amiche dell’Emirates: uno stadio fantastico che offre una spinta pazzesca ai giocatori che, infatti, in casa, giocano ad un’intensità e ad un ritmo notevolmente maggiore rispetto ai match lontani da casa.

Attualmente, l’Arsenal si trova al quinto posto, a -2 dal Chelsea quarto in classifica. La sua fortuna è che, sia la squadra di Sarri che il Manchester United così come il Tottenham, stanno vivendo una stagione molto simile a quella dei ‘Gunners’ caratterizzata da un enorme discontinuità di risultati. Mancano due giornate alla fine e, in chiave Champions League, tutto è ancora possibile e difficile da prevedere.

L’Arsenal in Europa League

Nella fase a gironi di Europa League, l’Arsenal ha collezionato cinque successi e un pareggio. Nei sedicesimi, arriva la prima sconfitta in Bielorussia con il Bate Borisov per 1-0, poi ribaltata all’Emirates con un secco 3-0. Agli ottavi, la squadra di Emery perde per 3-1 in Francia contro il Rennes, ma anche in questo caso rimonta in casa: 3-0 e qualificazione ai quarti di finale dove elimina il Napoli con un 2-0 tra le mura amiche e uno 0-1 di misura al San Paolo.

La vittoria per 3-1 ottenuta contro il Valencia nell’andata delle semifinali è la quarta consecutiva dell’Arsenal in Europa League: uno score e un andamento decisivamente diverso rispetto a quello attuale in Premier League. Il vantaggio in vista della gara di ritorno è importante, ma la squadra di Emery fuori casa ha dimostrato di soffrire parecchio.

La conquista dell’Europa League sarebbe un grande trionfo per l’Arsenal sia perchè vorrebbe dire alzare un trofeo, ma anche perchè potrebbe voler dire qualificazione alla prossima Champions League in caso non dovesse arrivare tra le prime quattro in campionato. E, in finale, si delinea uno scontro affascinante contro il Chelsea di Maurizio Sarri che ha gli stessi obiettivi e le stesse motivazioni dei ‘Gunners’.