Argentina-Islanda 1-1, analisi del match: Messi sbaglia dal dischetto e l’albiceleste non va oltre il pari!

L’Argentina esordisce nel Mondiale solo con un pari per 1-1 contro l’Islanda che riesce a contenere così gli attacchi di Messi e company.

PRIMO TEMPO

Sin dall’inizio la gara è combattuta su ritmi altissimi. Al 5’ suona la carica Messi con un cross su punizione che subisce numerosi deviazioni e sfiora il palo. Prova a rispondere l’Islanda prima con Finnbogason e poi con Bjarnason ma entrambi sono pochi precisi. Il vantaggio dell’albiceleste arriva al 19’ con Aguero. Il Kun arpiona una sfera in area e con un gran mancino sotto la traversa batte Halldorsson per la rete del vantaggio. Dopo 4 minuti arriva però il pari immediato della squadra di Hallgrimsson con Finnbogason. Il numero 11 raccoglie una respinta difettosa di Caballero su un cross e a porta sguarnita deposita il pallone in porta per la rete del pari. All’ultima occasione della prima frazione è dell’Islanda allo scadere ma Caballero questa volta para il tentativo di Sigurdsson.

SECONDO TEMPO

La ripresa vede l’Islanda in pressing ma al 63’ l’Argentina ha l’occasione d’oro per tornare in vantaggio. Magnusson spinge Meza e l’arbitro decreta il penalty, dal dischetto ci va Messi che viene però ipnotizzato da Halldorsson. Nel finale ci prova ancora la Nazionale di Sampaoli che all’81’ sfiora il gol con Messi che ci prova dai 20 metri ma la sfera sfiora il palo. Poi l’ultima emozione della gara è ancora dell’Argentina ma Halldorsson è bravissimo a respingere un tuffo un cross insidioso di Pavon. Solo un punto per l’Argentina che viene fermata da una grande Islanda. Ora l’altra gara del girone sarà disputata stasera tra Croazia e Nigeria.