Amichevole, Italia 1-1 Olanda: Zaza torna al gol, Aké risponde nel finale

Italia 1-1 Olanda: Zaza gol, Aké risponde
Italia 1-1 Olanda: Zaza gol, Aké risponde

L’amichevole tra Italia e Olanda, disputata all’Allianz Stadium di Torino, è terminata sul risultato di 1-1. La bella notizia per gli Azzurri è il ritorno, in campo e al gol, di Simone Zaza a cui ha risposto nel finale Aké. Da segnalare il rosso a Criscito per un intervento ingenuo su Babel.

Il riassunto del primo tempo

Spazio ai giovani, come ha sempre fatto in queste tre amichevoli mister Mancini. Il più esperto della squadra scesa in campo all’Allianz Stadium è Insigne, numero 10 e fascia da capitano con 26 presenze in azzurro. Per l’attaccante del Napoli si temevano i fischi nello stadio “nemico” che alla fine non sono arrivati.

Proprio dai piedi di Insigne sono arrivate le giocate più interessanti nel primo tempo, in cui si sono visti solo gli azzurri. I ritmi sono molto bassi, da fine stagione, e l’Italia nei primi 45′ sciupa un paio di occasioni importanti, oltre al gol di Belotti al 4′ annullato giustamente per fuorigioco. Al 32′ ancora il Gallo, lanciato a rete da Insigne con un bel filtrante, spara addosso a Cilessen. Al 42′ altra grande chance per Verdi, deviata in angolo sempre dall’estremo difensore.

Zaza, rosso a Criscito e poi Aké

In avvio di ripresa l’Olanda prova a dare qualche segnale di vita e crea un paio di situazioni pericolose, che però non impegnano troppo Perin. Mancini mette dentro De Sciglio, Chiesa e Zaza. Proprio dai nuovi entrati al 67′, nasce il gol dell’1-0: lancio in verticale di De Sciglio, cross di Chiesa e scivolata vincente di Zaza. L’Italia però butta subito via tutto: un minuto dopo il vantaggio, Criscito affossa Babel lanciato a rete e si prende il rosso diretto. L’Olanda in superiorità numerica prova a raggiungere il pareggio. Da un lato Perin è bravo in tuffo a deviare il tiro di Berghuis. L’Italia, dal canto suo, risponde all’85’ con Chiesa che entra in area e calcia in diagonale trovando però il piede di Cillessen. All’88’ però l’Olanda trova il pareggio con Aké, che può staccare di testa tutto solo in area. Un minuto dopo, ancora Aké sfiora addirittura il raddoppio: sarebbe stata una beffa troppo grande.