Altri sport: Mondiali Pallanuoto, Settebello delle meraviglie. L’Italia è Campione del Mondo battuta la Spagna 10-5

L'Italia della pallanuoto è campione del mondo. Foto:"Sky"

Con una partita esemplare, L’Italia di Sandro Campagna, si è laureata Campione del Mondo dopo otto lunghi anni di attesa, battendo nettamente la Spagna con una partita pressoché perfetta. Settebello che non ha sbagliato niente sia sotto l’aspetto tecnico-tattico che sotto l’aspetto mentale. Ma veniamo alla cronaca della partita.

Primo tempo

Italia scesa in vasca desiderosa di vendicare la semifinale dello scorso anno negli europei di Barcellona, dove gli iberici vinsero per 8-7. Al settebello fu annullato un gol regolarissimo nel finale che sarebbe valso il pareggio. Ma all’epoca non c’era il VAR.

Subito è Luongo che al primo minuto, in superiorità numerica, porta in vantaggio l’Italia con un bel diagonale. Ma dopo 1′ replica della Spagna che pareggia con Perrone ancora in superiorità numerica. Gli azzurri di nuovo in vantaggio al 6′ con Echenique col suo potente mancino. Gli iberici non ci stanno e pareggiano nella successiva azione ancora con Perrone, in superiorità numerica. A 23″ dalla fine è il portierone azzurro Del Lungo a neutralizzare un rigore. Finisce il primo tempo col punteggio di 2-2.

Secondo tempo

Dopo 1’30” bordata di Figlioli che dal perimetro porta in vantaggio il Settebello. Grande è la difesa azzurra che non subisce reti nemmeno in inferiorità numerica. Al minuto 3 con un eccellente giro-palla è Vincenzo Dolce a realizzare il 4-2 in superiorità numerica. Ancora al 4′ è Renzuto che da posizione di centro boa a portare l’Italia sul 5-2 approfittando della superiorità numerica: la Spagna è in confusione, e non riesce a segnare nemmeno con l’uomo in più. Ma al 7′ con una rapida controfuga gli iberici ottengono il rigore e accorciano con Munaris.

Terzo tempo

E’ Matteo Aicardi che dalla posizione centrale, al minuto 1’30”, compie un grande gesto tecnico e porta l’Italia sul 6-3. A metà tempo è ancora Vincenzo Dolce che dagli otto metri realizza la sua doppietta firmando il 7-3. Dopo 5’20” controfuga solitaria con Vincenzo Di Fulvio che porta l’Italia sul 8-3. Italia devastante, Spagna disorientata. Al 6′ con gli azzurri distratti Mallarach porta gli iberici sul 8-4 ma è un fuoco di paglia.

Quarto tempo

Al minuto 2 e 20″ l’Italia dilaga con Luongo che porta a +5 il Settebello. La Spagna ci prova ormai solo con l’orgoglio, ma oggi gli azzurri sono perfetti. Al 5’55” ancora Mallarach che realizza la sua doppietta. 9-5 per l’Italia. Infine al 7′ è l’apoteosi, Bodegas con una beduina realizza il 10-5 finale, Spagna doppiata e asfaltata! ITALIA CAMPIONE DEL MONDO.