Al via il Mondiale Femminile: tutto quello che c’è da sapere su questa edizione

esultanza gol Barbara Bonansea Firenze 08-06-2018 Stadio Artemio Franchi Football Calcio qualificazione Mondiali femminili Francia 2019 / Italia-Portogallo / Italy - Portugal foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto

Mondiale Femminile / Questa sera, alle 21, si aprirà l’edizione 2019 del Mondiale femminile di calcio. La partita che aprirà la rassegna sarà Francia-Corea del Sud, con i transalpini che inaugurano la manifestazione in quanto paese ospitante. Domenica ci sarà anche l’esordio dell’Italia, impegnata contro l’Australia a Valenciennes nella partita iniziale di un tostissimo girone.

Le stelle

La più forte nazionale impegnata in questo mondiale è sicuramente quella degli Stati Uniti, che può contare su giocatrici di grandissima fama e qualità. La stella assoluta del mondiale sarà Alex Morgan, ragazza californiana di quasi 30 anni in forza alla franchigia di Orlando Pride. In Nazionale, Morgan ha messo a segno ben 101 gol in 163 partite, con una media di più di una rete ogni partita giocata. Insieme a lei, attenzione anche alle sue compagne Meghan Rapinoe (34 anni, centrocampista offensiva di Seattle Reign) e Carli Lloyd (37 anni, centrocampista di Sky Blue). Non ci sarà, invece, il Pallone d’Oro in carica Ada Hegerberg (24 anni, attaccante del Lione), che non ha accettato la convocazione della Norvegia per protesta contro le differenze di stipendi tra uomini e donne.

L’Italia

Le migliori giocatori dell’Italia saranno Elena Linari (25 anni, difensore dell’Atletico Madrid) e l’attaccante della Juventus Cristiana Girelli, ma attenzione anche all’altra bianconera Barbara Bonansea (28 anni) e alla milanista Daniela Sabatino (34 anni). In panchina, l’allenatrice è Milena Bartolini, correggese classe 1966, sulla panchina azzurra dal 2017.

Le squadre

La fase a gironi vede sei gruppi da quattro squadre, con le prime due di ogni girone e le quattro migliori terze. Il Girone A vede Francia, Corea del Sud, Norvegia e Nigeria, mentre il Girone B Germania, Cina, Spagna e Sudafrica. Il terzo girone è quello dell’Italia, insieme ad Australia, Brasile e Giamaica, mentre Inghilterra, Scozia, Argentina e Giappone occupano il gruppo D. Per chiudere, il Gruppo E è composto da Camerun, Canada, Olanda e Nuova Zelanda, mentre il Gruppo F da Cile, Svezia, Thailandia e dalla corazzata degli Stati Uniti.

Le sedici squadra che passeranno alla fase a gironi giocheranno ottavi di finale, quarti, semifinali e la finalissima, in programma il 7 luglio a Lione.