Novembre 27, 2021

Calcio Mercato

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Calcio Mercato

“Abbiamo bevuto dalle pozzanghere”: gli immigrati descrivono il brutale viaggio attraverso la giungla al confine tra Bielorussia e Polonia

Centinaia di immigrati hanno cercato di fuggire dalla Bielorussia in Polonia, dove i funzionari sembrano aver facilitato l’ingresso nel paese dell’UE. Molti sono bloccati nella zona di confine Condizioni di gelo.

Youssef Atala, 37 anni, siriano, è arrivato da poco in Polonia dopo un terzo tentativo di attraversamento dalla Bielorussia. Parlando in un centro per rifugiati a Biastok, ha detto che quando è arrivato al confine, le guardie bielorusse hanno raggiunto il suo gruppo di quattro persone e hanno ricordato che era stato picchiato, provocando ferite al viso, naso rotto e costole.

“Ci hanno portato in un’area riservata. È stato il primo tentativo di attraversare il confine polacco”, ha detto alla CNN. Ha detto che le autorità si sono rifiutate di fornire assistenza medica e gli hanno ripetutamente detto di andare in Polonia piuttosto che tornare nella capitale bielorussa, Minsk. Atala disse che durante il viaggio infido, non aveva cibo e bevve acqua dalla palude. Ha aggiunto: “Ho visto (e) ho visto una zolletta di zucchero lasciata da un altro gruppo di rifugiati. Sto iniziando ad assorbirlo perché non posso masticare, non posso mordere o mordere nulla”.

Una donna siriana che ha parlato alla CNN nelle ultime settimane ha detto di essere volata dalla capitale libanese Beirut a Minsk. Da lì, ha accusato l’esercito bielorusso di aver aiutato lui e un gruppo di altri immigrati ad attraversare la recinzione di confine.

La donna ha detto che quando la polizia polacca ha ripetutamente respinto il gruppo, abbiamo pregato le autorità bielorusse di tornare all’aeroporto di Minsk in modo che potessero tornare nei loro paesi d’origine. Se hanno rifiutato.

READ  La festa è finita: Deepavali soffoca in aria pericolosa e malsana a Delhi

La donna ha detto di essere rimasta intrappolata nella giungla al confine bielorusso-polacco per 12 giorni, prima di attraversare il confine polacco con la polizia polacca. Da lì, si è trasferita in Germania – un posto che molti immigrati amano – dopo aver affittato il “taxi” che ha descritto per $ 2.000.

Parlando alla CNN diverse settimane fa da un centro per rifugiati nella città tedesca di Eisenhuettenstradt, la donna, che non voleva essere nominata, ha dichiarato: “Ho sempre dormito sotto un albero. [The] Abbiamo un sacco a pelo per i primi giorni. [But] Abbiamo perso tutto camminando [between] alberi.”

“Dopo cinque giorni beviamo acqua da terra e non abbiamo niente, non ci aiutano”, ha detto. “Abbiamo messo una bottiglia per terra… abbiamo bevuto l’acqua delle pozzanghere.”

“Non possiamo berlo al mattino perché è nero”, ha detto, trattenendo le lacrime.

Migliaia di persone bloccate tra Polonia e Bielorussia sono al centro di un’escalation di controversie geopolitiche che hanno messo l’Unione Europea, gli Stati Uniti e la NATO contro il governo bielorusso. Le autorità occidentali hanno accusato l’uomo forte bielorusso Alexander Lukashenko di aver creato una crisi dei migranti al confine orientale dell’UE e di aver disturbato la folla in rappresaglia per le sanzioni contro le violazioni dei diritti umani.

Il suo governo nega le accuse e incolpa l’Occidente per i pericolosi, a volte pericolosi, maltrattamenti e transfrontalieri degli immigrati.

La guardia di frontiera polacca ha registrato 468 tentativi di attraversare il confine mercoledì, tra cui quasi 600 persone il giorno prima, compresi alcuni tentativi “su larga scala” di oltre 100 persone che cercavano di sfondare la recinzione. Le autorità polacche hanno arrestato un piccolo numero di persone e hanno immediatamente deportato le altre in Bielorussia.

Gli immigrati stanno aspettando mercoledì sul lato bielorusso del confine.  Migliaia di persone affrontano situazioni disperate quando cercano di entrare nell'UE.

Gli immigrati di lingua CNN affermano di aver pagato circa $ 8.000 per il loro viaggio. “Sono andato in Libano [from Syria]. Dal Libano, sono volato all’aeroporto di Dubai con un visto turistico per la Bielorussia “, ha detto Mohammed Nasser, un immigrato siriano di 27 anni.

READ  Adele Review, 30 anni: l'ospite straziante si lecca le ferite sull'album del divorzio.

“All’aeroporto ti trattano come un turista, c’è un hotel. Ma una volta che vai nel villaggio di confine di Erodonia, iniziano a trattarti molto male”, ha detto Nasser. “Negli ultimi quattro giorni non abbiamo avuto cibo. Non ci hanno dato niente. Ci hanno dato solo dell’acqua, a volte”.

Gino, un diciassettenne del nord dell’Iraq, ha detto che l’esercito bielorusso ha trascinato il suo gruppo sul retro di un camion e li ha portati al confine.

“I bielorussi… a volte ci trattavano male, a volte ci trattavano bene”, ha detto Gino, non rilasciando il suo cognome per motivi di sicurezza. “Nel mio caso, ci hanno portato al confine con un camion… hanno tagliato [border] Filo. ”

La portavoce della guardia di frontiera polacca Katarzyna Zdanowicz ha affermato che la situazione nella regione di Kuznica è stata calma mercoledì e che i migranti hanno ricevuto cibo e bevande calde dai soldati bielorussi durante la notte.

Zdanowicz ha citato le stime della sicurezza del confine che circa 4.000 immigrati sono accampati lungo il confine. Non ha escluso la possibilità che più persone si trasferiscano al confine da altre parti della Bielorussia. Tuttavia, il comitato per il confine di stato bielorusso ha dichiarato martedì che c’erano circa 2.000 migranti sulla scena.

Molti funzionari polacchi hanno accusato la Bielorussia di aiutare gli immigrati nel tentativo di attraversare il confine. Il vice ministro dell’Interno Bardos Grotecki ha dichiarato mercoledì ai media polacchi che i migranti “vengono costantemente portati oltre il confine dai servizi bielorussi”.

Krotecki ha anche accusato la diaspora di “avere rappresentanti dei servizi russi oltre ai servizi bielorussi”.

READ  L'accordo sul clima delle Nazioni Unite è stato vinto dopo un gioco tardivo sul carbone

Giovedì, la Russia ha negato di aver aiutato gli immigrati a entrare in Bielorussia.