I voti, il tabellino e le dichiarazioni di Bologna-Lazio!

Bologna-Lazio

Bologna-Lazio è stato uno dei match del turno infrasettimanale di Serie A, al termine dei 90′ questi sono i voti e le dichiarazioni dei protagonisti.

Voti e Tabellino

BOLOGNA – Mirante 5; Krafth 5,5, De Maio 5,5, Helander 5,5, Masina 4,5; Crisetig 6 (69′ Falletti 6), Pulgar 6,5, Donsah 5 (42′ Nagy 6); Verdi 6, Destro 5,5, Krejci 6 (80′ Okwonkwo s.v.).

LAZIO – Strakosha 6,5; Bastos 6, de Vrij 6,5, Radu 6; Marusic 6,5 (89′ Patric s.v.), Parolo 6,5, Leiva 6,5, Milinkovic 7, Lulic 6,5 (64′ Lukaku 6); Luis Alberto 7 (73′ Nani 6); Immobile 5.

Gol: Milinkovic, Lulic, aut. Lulic
Ammoniti: Masina, Falletti, Bastos, Radu
Rigore sbagliato: Immobile
Assist: Lulic, Luis Alberto

Le dichiarazioni

Simone Inzaghi

“I ragazzi sono stati bravi, partita importante, giocata nel primo tempo molto bene, è stato un piacere vederli giocare. L’unica pecca aver fatto solo due gol, avremmo dovuto farne di più. Poi capita che la partita si riapra. Voleva rimanere in campo (riferendosi a Lulic) a tutti i costi per aiutarci, ma io devo fare i cambi. Con Senad c’è un ottimo rapporto che va oltre il calcio. Non c’è nessun problema, ci siamo già chiariti. E’ stata l’unica pecca della nostra partita. Dopo un primo tempo del genere non puoi fare solo due gol. Vederli giocare così nella prima frazione è stato un piacere per gli occhi. Avevo detto ai ragazzi che dovevamo fare una partita di grandissima intensità, altrimenti a Bologna  non vinci. In difesa abbiamo tenuto bene, peccato per quel gol concesso ad inizio secondo tempo. A Benevento non sarà semplice. Stasera ha fatto una buonissima gara a Cagliari e dovremo prepararla nel migliore dei modi. Stasera avremmo dovuto fare cinque gol nella prima frazione, senza tutti quei pali la partita sarebbe stata più semplice. Nani? Mi sta dimostrando che sta bene. È un grandissimo giocatore che ci aiuterà tantissimo da qui alla fine”.

Roberto Donadoni

“La difficoltà mentale dimostrata dopo aver subito il gol mi fa pensare e mi lascia dubbioso. Eravamo partiti abbastanza poi la loro rete ci ha messo in difficoltà. Nel primo tempo abbiamo prestato il fianco in maniera troppo evidente, mentre nella ripresa siamo entrati in campo con lavoglia di rimettere in discussione il risultato, a dimostrazione che l’impronta che volevamo dare alla partita era diversa dal primo tempo, ed è venuto fuori il gol. Ai momenti complicati bisogna sempre reagire nella maniera giusta, pensando positivo, come poi abbiamo fatto nei secondi 45 minuti. Tutti devono dare qualcosina di piú per colmare il gap che ci divide da queste grandi squadre. I 70 minuti con il Napoli, la prestazione contro l’Inter e la seconda frazione di questa sera dimostrano che non siamo cosí distanti. Sapevamo di avere tre partite difficili, due non le abbiamo superate, adesso arriva la terza e dovremo farci trovare pronti”.