Strepitosa ieri la rete di Giroud. Ma quanto è importante per i suoi compagni l’attaccante francese?

France's forward Olivier Giroud celebrates after scoring a goal during the UEFA Nations League football match between France and Netherlands at the Stade de France stadium, in Saint-Denis, northern of Paris, on September 9, 2018. (Photo by FRANCK FIFE / AFP) (Photo credit should read FRANCK FIFE/AFP/Getty Images)

Giroud ieri sera è stato decisivo per la sua Francia con grandissimo gol che ha regalato i 3 punti alla sua nazionale. Un calciatore davvero preziosissimo non solo per i suoi gol, ma per il lavoro che svolge di sacrificio per i suoi compagni.

IL SUO LAVORO È SPORCO MA PREZIOSSISSIMO

Anche con il Chelsea l’attaccante francese fa un lavoro sporco e molte volte sottovalutato da tutti. Si è vero che molto spesso gioca da subentrato a Morata, ma i suoi ingressi sono sempre costellati da sacrificio e forza di volontà. Il suo Mondiale è stato davvero impreziosito da tante belle sponde e suggerimenti ai compagni. Si è vero alcuni lo chiamano “l’uomo che non segna”, ma un attaccante per essere definito forte deve fare per forza 30-40 gol? Olivier Giroud non è uno di quelli, lui preferisce lottare contro le difese avversarie e invece di fare magari un gol che può risultare difficile preferisce servire un compagno. Un esempio? Il gol di Pogba nel 2-1 contro l’Australia. L’attaccante del Chelsea subentrato da poco fa un’ottima sponda per il pallonetto del polpo che poi risulterà decisivo per la vittoria dei campioni del mondo. Signori e signori questo in poche parole è Oliver Giroud, un’attaccante che magari non segna tanto ma è imprescindibile per tutti i suoi compagni.