Siviglia-Atletico Madrid: Montella sfida il Cholo

Al Sanchez Pizjuan va in scena la sfida tra Siviglia e Atletico Madrid. La squadra di Montella vuole cercare di avvicinarsi al quarto posto del Valencia, al momento distante 7 punti. I colchoneros devono respingere l’attacco del Real Madrid al loro secondo posto. Tra le due squadre di Madrid al momento ci sono 4 punti di differenza, un eventuale vittoria permetterebbe a Simeone di portarsi a 7 punti dal Barca capolista.

I precedenti

Sono già 3 i confronti tra le due squadre in questa stagione. In campionato i colchoneros si sono imposti per 2-0 mentre in Copa del Rey è stao il Siviglia a gioire sia all’andata che al ritorno. In campionato però il Siviglia ha battuto l’Atletico solo una volta negli ultimi 11 confronti. Un trend certamente negativo che Vincenzo Montella tenterà di invertire.

Probabili formazioni

Siviglia (4-2-3-1): Rico; Navas, Mercado, Lenglet, Escudero; N’Zonzi, Banega; Sarabia, Vazquez, J.Correa; Muriel.

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Vrsaljko, Godin, Gimenez, Filipe Luis; A.Correa, Saul, Koke, Thomas; Diego Costa, Griezmann.

Simeone: “Su Carrasco non dico nulla”

Per il Cholo testa alla partita contro il Siviglia: “”È chiaro che sarà un match diverso, in Copa avevamo la necessità di andare a fare gol, ora cerchiamo punti. Il Siviglia ha verticalità, velocità, capacità di dominare nel mezzo, Vázquez ha dato loro profondità e hanno protetto gli esterni con Escudero e Navas, i numeri parlano chiaro di quello che stanno facendo”. Nessuna dichiarazione su Carrasco, conteso da Juventus e Cina: ” Non posso dire molto. So che sta negoziando con il club e sta parlando della sua situazione”.

Montella: “Siamo pronti”

Il tecnico italiano non è preoccupato per gli impegni ravvicinati e crede che la sua squadra farà una gran partita: “I giocatori stanno bene, hanno recuperato, hanno fatto un ottimo allenamento sono mentalmente preparati per la partita di domani”. Sulla partita di Coppa, dove il Siviglia ha eliminato l’Atletico: “Sarà una partita diversa, noi allenatori vogliamo sempre vincere ma domani ci aspetta una partita molto dura e cercheremo di dare il meglio di noi stessi per poter vincere”.