Serie B: le formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali per l'8a giornata di Serie B. Si parte con Ascoli-Carpi, si chiudono i conti con il posticipo del lunedì Benevento-Livorno.

FORMAZIONI ASCOLI-CARPI:

La squadra bianconera non esiterà a puntare ancora sul 4-3-1-2. Confermato il tandem d’attacco Ninkovic-Ganz ancora in campo dal primo minuto. Contro i due bomber ci sarà però una difesa  a 4 del Carpi, che vedrà in campo dal primo minuto al Del Duca i due centrali Suagher e Poli oltre che Pachonik e Buongiorno.

FORMAZIONI CITTADELLA-BRESCIA:

I granata  puntano su Paleari a guardia della porta, nella difesa a 4 il tecnico consegnerà le maglie a Frare e Dridi oltre che Ghiringhelli e Benedetti. D’altro canto la Leonessa schiererà sempre una difesa a 4: qui saranno titolari i centrali Gastaldello e Romagnoli, oltre che gli esterni Sabelli e Curcio.

FORMAZIONI COSENZA-FOGGIA:

Braglia d scende in campo in questa ottava giornata con le due punte Baez-Maniero, questi sostenuti alle spalle da Garritano sulla trequarti. Sempre due punte offensive per il Foggia che pure sarà in campo con il 3-5-2: qua si giocano le maglie titolari Mazzeo e Galano.

FORMAZIONI CROTONE-PADOVA:

Allo Scida il Crotone sarà di nuovo in campo con il 4-3-3, che in mediana vedrà protagonisti Barberis, Banali e Firenze. Occhio poi al 4-3-2-1 del Padova, che al centro vedrà in campo dal primo minuto Mazzocco, Broh e Pulzetti.

FORMAZIONI SALERNITANA-PERUGIA:

Sarà  il 3-5-2 il modulo di partenza dei granata in questo turno: in avanti Djuric e Jallow  titolari dal primo minuto. Sempre attacco a due punte anche per la compagine umbra: qui però i protagonisti più attesi all’Arechi dovrebbero essere Vido e Melchiorri.

FORMAZIONI VENEZIA-VERONA:

Per i lagunari difesa a tre davanti a Vicario, con in campo dal primo minuto Brucagnin, Modolo e Domizzi. Sarà invece reparto a 4 per il Verona, che nelle retrovie si affiderà ai due centrali Marrone e Caracciolo oltre che a Eguelfi e Crescenzi.

FORMAZIONI LECCE-PALERMO:

I giallorossi dovrebbero mantenere il 4-3-1-2, con in avanti La Mantia  e Palombi, questo sostenuti in attacco da Mancosu. Occhio però al tridente offensivo dei siciliani, composto da Traijkovski, Nestorvski Puscas.