Serie A, Spal-Atalanta 2-0, ferraresi secondi col Napoli

 

La Spal inaugura con una convincente vittoria lo stadio ristrutturato. Gli emiliani sono secondi in classifica.

PRIMO TEMPO A RITMI ALTISSIMI

Gara con ritmo molto alto e divertente nella prima frazione. La Spal mostra una bella fluidità di manovra, l’Atalanta invece aspetta e cerca di ripartire.

Al 5’ un colpo di testa di Kurtic finisce poco a lato della porta difesa da Gomis, nella Spal si fa notare invece Antenucci con un tiro lasciato sfilare sul fondo.

Al 23’ la Spal sfiora da vicino il gol: Missiroli mette al centro una palla ricevuta da Fares, Petagna colpisce bene, ma Gollini si supera e mette in angolo. Sul calcio d’angolo una spizzata di testa di Fares non trova Felipe pronto al tap in vincente.

Poco dopo è l’Atalanta che si rende pericolosa grazie ad un cross del Papu Gomez sul quale Castagne arriva con un attimo di ritardo.

Petagna in grande spolvero riesce quasi sempre a tenere in apprensione il reparto arretrato atalantino, gioca con agonismo tale che l’arbitro Mariani è costretto ad ammonirlo dopo che si era liberato di Masiello in maniera troppo energica. Gasperini non è soddisfatto dei suoi giocatori e al 38’ sostituisce uno spento Rigoni con Ilicic.

Da alcuni minuti però le due squadre danno l’impressione di aver abbassato i ritmi altissimi della prima mezz’ora e si arriva all’intervallo senza ulteriori emozioni, dopo due minuti di recupero.

SECONDO TEMPO DI MARCHIO FERRARESE

Dopo pochi minuti la Spal trova il gol con Petagna, lesto a ribadire in rete la palla dopo che Gollini aveva compiuto un’altra paratona sul colpo di testa a botta sicura di Felipe. Il gol mette le ali ai piedi degli emiliani che continuano ad attaccare e trovano il raddoppio sempre con Petagna, fortunato a trovare sul tiro da dentro l’area una deviazione che mette fuori causa il portiere atalantino.

La gara diventa un po’ spigolosa anche se non cattiva ma mentre l’Atalanta non sembra riuscire ad imbastire manovre di attacco la Spal sfiora il terzo gol con Fares.

Per vedere in avanti gli attaccanti atalantini bisogna aspettare fino a metà della frazione. Prima un tiro di Gomez parato a terra da Gomis, poi una conclusione alta di Zapata non danno la sensazione di invertire l’inerzia della partita.

La squadra di Semplici comincia allora ad arretrare il raggio d’azione e agisce prevalentemente in contropiede. Il possesso palla dell’Atalanta porta Solo ad un tiro poco a lato di Masiello bravo a smarcarsi in serpentina tra i difensori avversari.

Al novantesimo episodio dubbio nell’area emilliana. Mariani dopo un contatto su Ilicic fischia punizione dal limite, ma sembra che il fallo avvenga sulla linea e quindi sarebbe rigore. Il direttore di gara rimane sulla sua decisione anche dopo un silent check con la sala Var. La punizione sfiora il palo sul tiro di Ilicic.

E’ l’ultimo episodio, la Spal e i suoi tifosi possono festeggiare. Protagonista della partita l’ex atalantino Petagna alla sua prima doppietta in serie A. Gli emiliani sono secondi in classifica a nove punti alla pari col Napoli.