Serie A, Sampdoria-Inter 0-1: analisi del match. Decide Brozovic nel finale!

SAMPDORIA-INTER 0-1

In una partita dalle mille emozioni è l’Inter ad uscire vittoriosa contro la Sampdoria. Decide Brozovic nel finale dopo ben 3 gol annullati dal VAR. I nerazzurri volano a quota 7 in classifica e agganciano i blucerchiati.

PRIMO TEMPO

Passano pochi secondi di partita e la Sampdoria è già pericolosa con la rovesciata di Quagliarella bloccata da Handanovic. I blucerchiati aggrediscono alti l’Inter, che fatica ad accelerare. All’11’ Linetty va al tiro a botta sicura ma D’Ambrosio salva tutto mettendo in angolo. Cresce d’intensità la Sampdoria e si rende pericolosa ancora con Quagliarella. La prima occasione dei nerazzurri capita sui piedi di Nainggolan che non riesce a sorprendere Audero con un tiro dalla distanza. Poi ci prova Vecino di testa ma la sfera termina alta. Nel finale l’Inter ha l’illusione del vantaggio con un destro potente di Nainggolan ma il VAR annulla tutto per fuorigioco.

SECONDO TEMPO

Inizia la ripresa meglio l’Inter che colpisce un palo con un sinistro a giro di Candreva. La Sampdoria indietreggia troppo e permette a Icardi di colpite di testa da buona posizione ma la palla finisce a lato. Al 69′ è Audero a salvare i blucerchiati con un autentico miracolo sulla bordata da distanza ravvicinata di Candreva, ben imbeccato da Nainggolan. Il pressing nerazzurro si fa insistente e Icardi sfiora ancora il gol su cross di Perisic. La prima conclusione del secondo tempo dei padroni di casa porta la firma di Quagliarella che calcia fuori di poco con Handanovic immobile. Nel finale succede di tutto: Skriniar va vicino al gol, che poi viene annullato ad Asamoah di nuovo con l’ausilio del VAR. Dall’altra parte rete annullata anche a Defrel ed è l’Inter a trovare la zampata vincente al 93′ con un bel destro di Brozovic.

TABELLINO

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6; Bereszynski 7, Tonelli 6,5, Andersen 7, Murru 6,5; Praet 6 (dal 15′ s.t. Barreto 6,5), Ekdal 7, Linetty 6,5 (dal 15′ s.t. Jankto 5,5 ); Ramirez 5,5 (dal 47” Sala s.v.); Quagliarella 6,5, Defrel 6 A disposizione: Belec, Rafael, Colley, Ferrari, Leverbe, Rolando, Tavares, Vieira, Stijepovic. Allenatore: Giampaolo.

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6; D’Ambrosio 6, Skriniar 6,5, Miranda 6, Asamoah 6; Vecino 6, Brozovic 6,5; Candreva 5,5 (dal 24′ s.t. Keita 5,5), Nainggolan 6 (dal 38′ s.t. Borja Valero s.v.), Politano 5 (dal 16′ s.t. Perisic 5,5); Icardi 5,5. A disposizione: Padelli, Berni, De Vrij, Ranocchia, Dalbert, Gagliardini, Joao Mario, Martinez. Allenatore: Spalletti.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata. Assistenti: Meli di Parma e Paganesi di Bergamo. Quarto ufficiale: Piccinini di Forlì. VAR: Fabbri di Ravenna. AVAR: Vuoto di Livorno.

NOTE: ammoniti al 6′ p.t. Linetty, al 20′ p.t Miranda, al 43′ s.t. Defrel e al 49′ Tonelli; allontanato dal terreno di gioco al 49′ s.t. Spalletti; recupero 2′ p.t. e 5′ s.t.