Serie A, Ronaldo: il problema del goal

Cristiano Ronaldo è senza dubbio il volto più importante di questa Serie A, ma l’attaccante portoghese sta deludendo

Cristiano Ronaldo è il volto nuovo più importante di una Serie A che vuole rinascere dalle proprie ceneri. L’ arrivo del portoghese ha dato quella boccata d’ossigeno a livello d’immagine che serviva al nostro calcio. Un giocatore arrivato dal Real Madrid per 100 milioni di euro ma che sta deludendo le aspettative, l’ex ala dei blancos non era mai rimasto a secco nelle prime tre giornate. La difficoltà dell’andare in goal può essere spiegata con due spiegazioni: la posizione e la preparazione tattica avversaria.

LA POSIZIONE: La posizione è uno dei motivi con cui si possono spiegare le 0 reti in queste prime tre partite. Allegri ha deciso di far tornare tutti nelle proprie posizioni con Mandzukic centrale e Ronaldo a destra. L’ala destra è una posizione che nel Real Madrid non ricopriva da diverse stagioni. Lo spostamento fatto da Allegri potrebbe aver limitato il giocatore bianconero.

LA PREPARAZIONE TATTICA: La tattica nel nostro campionato viene prima dello spettacolo. Gli allenatori avversari non sono sprovveduti e le difese avversarie non sono morbide come in altri campionati, in Serie A il campione ha sempre due-tre giocatori intorno a lui per limitargli il suo raggio d’azione