Serie A, Romagnoli stende il Genoa allo scadere (2-1) e lancia il Milan al quarto posto

Serie A Milan Genoa 2-1 / E’ stata una partita bellissima quella che ha visto il Milan trionfare, nei minuti di recupero, contro un ottimo Genoa nel recupero della 1^ giornata di Serie A. Alla fine, ha fatto tutto Alessio Romagnoli. Dopo il vantaggio rossonero dopo pochissimi minuti, nella ripresa è suo l’autogol che regala il pari al Genoa, ma è suo anche il gol che regala la vittoria a Higuain e compagni. Grazie a questo trionfo, il Milan aggancia la Lazio a 18 punti al quarto posto.

La partita

Pronti, via, ed il Milan è già in vantaggio. Dopo 4 minuti, infatti, è Suso che sblocca la partita con un sinistro meraviglioso da fuori area, che si infila sotto l’incrocio dei pali, dove Radu non può arrivare.

Il Genoa, però, è più vivo che mai e grazie alle serate di grazia di Kouamè e Biraschi si rende più volte pericoloso dalle parti di Donnarumma. E’ proprio su un grandissimo spunto di quest’ultimo che i rossoblu hanno la migliore occasione della prima frazione, con Piatek che non arriva per un pelo sul cross del difensore genoano.

Nella ripresa, il Genoa ricomincia alla grande, così come aveva terminato il primo tempo. Dall’altra parte, però, il Milan non sta a guardare e tiene costantemente in apprensione Radu che, finché rimane tra i pali, gioca una partita di altissimo livello.

Al minuto 48′, Higuain impegna l’estremo difensore rumeno con un destro deviato e al 56′ il Genoa, un po’ fortunosamente, pareggia. Il pressing alto degli uomini di Juric mette in difficoltà la retroguardia milanista, con Bakayoko che rischia la giocata in area e regala la palla a Kouamé. L’ex Cittadella, dalla linea di fondo, è lestissimo a sparare forte in mezzo e a centrare la deviazione di Romagnoli, che si infila alle spalle di Donnarumma.

Il Milan reagisce, ma davanti a sé trova un grandissimo Radu, che ferma le conclusioni, in ordine, di Higuain, Kessié e Suso. Nel finale, però, lo sforzo dei meneghini viene premiato con un brutto errore del portiere genoano, che respinge malissimo coi pugni e serve ancora Romagnoli, che al volo mette in rete col pallonetto.

Finisce 2-1, Milan che aggancia la Lazio al quarto posto a quota 18, Genoa che rimane fermo a quota 14.